Lunghi capelli neri e pelle di seta: oggi conosciamo meglio Alexandra, un’accompagnatrice trans escort tutto pepe. Con il suo fisico da urlo sud-americano, la sua simpatia e la sua trasgressione, con lei scoprirai un piccolo angolo di Paradiso…e come non crederle?

Intervista ad Alexandra, una trans tutto pepe!Ciao Alexandra, raccontaci di te!
Ciao a tutti, sono originaria dell’Ecuador, un paese meraviglioso. Sono del segno zodiacale della bilancia e come hobby mi piace uscire, andare a ballare con gli amici e anche leggere, quando ho tempo.

Tre aggettivi per descriverti?
Sono educata, acculturata, divertente…e dai, aggiungo anche il quarto: sono una sognatrice!

Un po’ come tante lettrici, leggere apre la mente a nuovi orizzonti, si è sempre “in viaggio”. E dimmi, che sogni ti piacerebbe realizzare.
Vorrei aprire un negozio, di cosa esattamente non so e conoscere tutto il mondo!

Alexandra, cosa ti ha portata in Italia?
Sono qui da ormai un anno e sono arrivata per lavorare e conoscere nuove persone. Sai, da piccola vedevo Venezia in tv o ne leggevo e questo mi ha sempre fatto aver voglia di conoscere l’Italia! Infatti, Venezia è la prima città che ho visitato quando sono venuta qui, mi piace un sacco, è davvero molto bella! Ora vivo a Mestre, vicino!

Qui in Italia ora fai l’escort, con successo. Come mai questa scelta?
Ho deciso di fare l’accompagnatrice perché ho visto una mia amica che la faceva ed è una professione in cui sei autonoma: nessuno ti comanda, lo fai quando vuoi e a me non piace che mi si dica quello che devo fare! (ride)

E per quanto riguarda la tua transizione, come l’ha presa la tua famiglia?
Non è stato difficile dirglielo, ho l’approvazione dei miei genitori, mi vogliono tanto bene.

Un pregio e un difetto del tuo lavoro?
Per fortuna non ci trovo nessun difetto! (sorride). Chi mi cerca lo fa perché vuole un po’ di compagnia, buon sesso, discrezione…divertirsi insomma. Nulla di strano.

Qual’è la richiesta che ti fanno più spesso?
Se sono single!! (ride)

E qui manteniamo il mistero. Grazie Alexandra per essere stata con noi, vuoi aggiungere qualcosa?
Un saluto a tutti quelli che leggono la mia intervista, vi mando un bacio grande!