Un appuntamento importante che sicuramente non vorrete perdere: domenica 14 Febbraio 2021 dalle 19:30 su IlPiccoleMagazine.tv, sarà disponibile il docufilm Il seme della bellezza, nato da un’idea dell’attivista Lgbt e attrice Stefania Zambrano con la collaborazione di Piccole Magazine e Piccole Magazine Tv.

Si parlerà ancora di diritti dunque, con attenzione alla realtà transgender. Questo per evidenziare il cammino di sofferenza che la contraddistingue, attraverso alcune toccanti testimonianze.
Il film infatti, oltre ad essere un percorso psicologico degli avvenimenti, è un viaggio attraverso l’Italia dei segreti più intimi. Le quattro parti del racconto diventano, sapientemente guidate dalla Zambrano, gli scrigni che contengono l’anima e le esperienze dei protagonisti.

Stefania Zambrano dichiara: “nel film si parla di tanti argomenti. Il primo è il bullismo nelle scuole: l’omofobia va fermata fin dai primi sintomi, i ragazzi cominciano a denigrare gli omosessuali per scherzo, e poi finiscono per manifestare davvero odio per la nostra comunità.
Bisogna educare queste persone. Ma nel film si parla anche di diversi tipi di violenza: i giovani saranno il futuro della nostra società e dovranno far cadere tabù e fermare violenze
”. E a proposito di identità trans afferma: “anche noi vogliamo vivere come tutti gli altri. Una casa, un lavoro, una vita migliore”.

Anche l’avvocato Ileana Capurro, presidente di Atn – Associazione transessuale Napoli ci tiene a sottolineare questi concetti: “il film è un modo per affermare, per tutte le transessuali che non hanno voce, che esistono ancora tante battaglie da fare per superare pregiudizi e discriminazioni. Ci sono state aperture nella società, ma è ancora troppo poco per portare un cambiamento tangibile nella vita delle persone transessuali, nel nostro Paese e soprattutto al sud”.

Già trasmesso nella rassegna Marzo Donna che ha proposto una riflessione e una pratica di relazione e convivenza inter e transculturale, libera dagli stereotipi di genere. Un esempio del rispetto e della dignità di ciascuno/a che riconosce il valore della differenza, con un’attenzione rivolta alla libertà e all’autodeterminazione delle donne e di coloro che si identificano nel genere femminile.

Non ci resta che ricordarvi l’appuntamento per domenica 14 Febbraio 2021 e…BUONA VISIONE!

Clicca qui per guardare il docufilm!

Condividi