Gay / Lesbo Trans News

Il nostro futuro: la parata del Mardi Mardi di Sydney Gay e Lesbiche del 2024

Share:

Con “Il nostro futuro” le strade di Sydney hanno brillato di orgoglio e diversità con la Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras Parade sabato 2 marzo 2024.

Il Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras è l’annuale parata del gay pride e il festival della comunità gay e lesbica di Sydney, in Australia. È uno dei più grandi eventi di questo genere nel mondo (secondo solo al gay pride di San Paolo, in Brasile) e forse il più conosciuto.  Malgrado il nome, non è legato al carnevale e non si svolge il martedì grasso: il nome deriva infatti dal nome francese del “martedì grasso” del carnevale di New Orleans, retaggio del periodo in cui la città era governata dai francesi, passato nell’inglese d’America a indicare un festeggiamento di tipo carnevalesco in senso ampio.

La sua prima edizione nel giugno del 1978 per una marcia commemorativa dei moti di Stonewall che fu impedita dalla polizia. Numerosi gli arresti e il giorno dopo un giornale locale pubblicò i nomi delle persone fermate, costringendole ad un outing forzato in famiglia e sul luogo di lavoro.

Dal 1979 l’evento si è battezzato Sydney Gay Mardi Gras. Nel 1980 fu introdotto un primo party successivo alla parata; nel 1981 la parata fu definitivamente spostata a febbraio, cioè d’estate, per tenere conto delle condizioni climatiche dell’emisfero sud, dove le stagioni sono invertite cosicché il mese di giugno cade in inverno, accrescendo i rischi di contrattempi dovuti al maltempo invernale.

Ovviamente l’evento suscitò grande interesse e partecipazione divenendo assai popolare negli anni novanta con un grande giro d’affari legato alla manifestazione, si parla di 99 milioni di dollari australiani diventò estremamente popolare negli anni novanta, tanto che uno studio rivelò che il giro di affari dietro la manifestazione l’aveva resa il primo evento/festival annuale dell’Australia e questo garantì all’organizzazione il supporto del Ministero del Turismo.

Negli anni 2000 la manifestazione è andata incontro a crescenti problemi finanziari e a un certo ridimensionamento: in parte accreditato a cattiva gestione finanziaria, ma sono in tanti a pensare nella  comunità gay che sia semplicemente dovuto al fatto che l’omosessualità è ormai cosa normale, accettata e integrata nella cultura urbana australiana e che il bisogno di aggregazione di questo tipo sta calando.

Il Sydney Gay and Lesbian Mardi Gras è un festival che dura circa quattro settimane, tra febbraio e marzo, comprende eventi culturali, artistici e sociali e prevede un party pomeridiano, chiamato Fair Day, la parata che percorre per un chilometro e mezzo il cuore di Sydney nonché l’arteria principale del quartiere gay, Oxford Street, ed un party finale.

“Il nostro futuro” 2024 non è solo un tema ma un invito all’azione: un invito a creare il nostro percorso come comunità. Riconosce il nostro passato, ma incoraggia a immaginare cosa verrà dopo”, ha dichiarato Gil Beckwith, CEO di Sydney Gay e Lesbian Mardi Gras. “È una dichiarazione aperta all’interpretazione e all’impegno, indipendentemente dalla posizione geografica o dalla frequenza fisica. È il nostro viaggio collettivo e la nostra storia da condividere”. La Parata resta un faro di speranza, una dimostrazione di creatività e una manifestazione abbagliante di orgoglio. Nel 2023, oltre 250.000 spettatori sono rimasti affascinati in quanto più di 12.000 partecipanti sono scesi in strada in una spettacolare dimostrazione di colore, creatività e orgoglio. Come sempre, la Parata è stata guidata dagli amati Dykes on Bikes, First Nations e 78 carri.

FONTE IMMAGINE: https://luce.lanazione.it/lifestyle/sydney-worldpride-arcobaleno-gay-pride/

NUMA