In questi giorni abbiamo sentito parlare di una Russia che appoggia sempre più il suo Presidente Putin. Abbiamo visto quindi inasprirsi ulteriormente la questione LGBT+ nel Paese, già etichettato come omofobo. Come già detto, si tratta di un Paese che, con una legge del 2013, vieta qualsiasi tipo di propaganda a favore della comunità LGBT+ ed ora anche i matrimoni e le adozioni per le persone dello stesso sesso.

Il discorso LGBT+ di Madonna al suo concerto in Russia e la multa salata!A entrare in scena e farsi portavoce della comunità arcobaleno è stata di recente anche Madonna, eletta icona LGBT+ già da diversi anni. La cantante ha rivelato, ripostando un video fatto da un fan e commentandolo sui social, che 8 anni prima, durante un concerto a San Pietroburgo aveva tenuto un discorso a favore dei diritti LGBT+ e per questo era stata multata.

Madonna è da sempre attiva nella difesa dei diritti della comunità arcobaleno.  Si è sempre battuta contro il bigottismo e la chiusura mentale soprattutto della politica. In tutte le sue interviste e durante i suoi concerti ha sempre ribadito la sua posizione e fece lo stesso l’8 Agosto 2012 in questo concerto in Russia.

Dal palco dichiarò “Le persone stanno diventando sempre più intolleranti. Noi però possiamo fare la differenza. Non dobbiamo farlo con la violenza ma con l’amore. Sono qui per dire che la comunità LGBT+ e le persone che ne fanno parte, qui e in tutto il mondo, hanno gli stessi diritti degli altri. Devono essere trattati con dignità, rispetto, tolleranza, compassione e amore. Siete con me?

Un discorso che condividiamo ma che ha irritato i vertici del potere di Mosca. Madonna, in questi giorni, ha spiegato che il governo l’ha multata subito per quel discorso. Lei perònon ha mai pagato la multa davvero salata. Si parla infatti di un milione di dollari, semplicemente per aver espresso la propria opinione in un paese contrario ai diritti LGBT+.

Per chiudere il post, Madonna ha aggiunto gli hashtag #freedomofspeech (libertà di parola), #powertothepeople (potere alle persone) e #mdna (il nome del suo album e del Tour del 2012).

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi