Il 29 marzo si aprirà a Verona il tredicesimo congresso organizzato da associazioni anti-femministe, il World Congress of Families (Congresso Mondiale delle Famiglie).
L’evento, a dir poco vergognoso, è pensato, organizzato e indirizzato a estremisti religiosi, anti-abortisti, anti-divorzisti, anti-femministi ed attivisti contro i diritti delle persone omosessuali.
Nel manifesto dell’evento è chiaramente visibile il patrocinio della Regione Veneto e del Ministero della Famiglia oltre al logo della Presidenza del Consiglio.

Il corteo di protesta contro il Congresso Mondiale delle Famiglie!Fra i relatori del Congresso spiccano il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e il Ministro per la Famiglia e la Disabilità Lorenzo Fontana oltre al presidente moldavo Igor Dodon. E ancora, il ministro per la Famiglia ungherese Katalin Novak, il Patriarca della Chiesa Cattolica Sira e Theresa Okafor, attivista nigeriana che nel 2014 voleva criminalizzare, e rendere reato le relazioni tra persone dello stesso sesso, le effusioni in pubblico delle stesse coppie e addirittura frequentare locali e associazioni gay.
C’è poi Lucy Akello, che ha sostenuto la legge ugandese antigay, che prevedeva l’ergastolo o la pena di morte per gli omosessuali.
(Per leggere le loro agghiaccianti posizioni, tratte da fonti attendibili clicca qui)

Il 30 marzo è invece il giorno in cui prenderà vita il corteo di protesta organizzato dall’Associazione “Non una di Meno” rete transfemminista estesa su tutto il territorio italiano. Tutti in piazza, da tutta Italia, contro la repressione e l’oscurantismo, per un Bel Paese aperto e progressista. Per non lasciare la città degli innamorati ai catto-estremisti che parteciperanno all’evento.
Il gigantesco corteo di protesta sfilerà per le vie della città, con partenza alle ore 14:30 da Piazzale XXV aprile (Stazione di Porta Nuova). Un’invasione colorata e accorata, per dire NO a una manifestazione che va contro la dignità umana, contro le donne, contro gli omosessuali e contro gli uomini in generale.

Per chiedere la revoca dei patrocini inoltre firma qui.
Se invece vuoi partecipare al corteo di protesta che andrà in scena sabato 30, qui trovi tutte le informazioni su orari, prezzi e punti di partenza dei pullman da tutta Italia.