Giornata Mondiale del Turismo LGBT+: sicurezza e inclusivitàIl prossimo 10 Agosto, si festeggia la Giornata Mondiale del Turismo LGBT+, promossa dalla Camera di Commercio LGBT+ Argentina (CCGLAR) e per l’Italia da Gay Friendly Italy.

Con l’obiettivo di dare uno sguardo alle nuove tendenze di mercato, cercherà di sensibilizzare la comunità internazionale sull’importanza socio culturale del turismo arcobaleno. Inoltre si cercherà di sottolineare l’impatto dell’occupazione giovanile e non solo sul mercato mondiale delle persone LGBT+.

Questa giornata ha quindi il fine di promuovere il turismo inclusivo, responsabile, sostenibile, sicuro e accessibile a tutti. È rivolto a tutti i Paesi che nel mondo rispettano e promuovono la diversità e l’inclusione LGBT+ per i propri abitanti e i viaggiatori. Quest’anno anche l’Italia partecipa a questa celebrazione e speriamo che sia un punto di partenza per un nuovo cambiamento.

Il tema di quest’anno è ‘Solidarietà oggi per viaggiare sicuri domani‘. Questa è un pò la risposta dell’Organizzazione Mondiale del Turismo alla crisi socio economica attuale, mettendo quindi in evidenza quelli che sono i valori temporanei dell’industria turistica.

Questa giornata rappresenta quindi un’opportunità per tutti i Paesi che accolgono liberamente i viaggiatori LGBT+ con eventi e azioni che possano far prendere coscienza dell’importanza del turismo LGBT+. Ha come obiettivo insomma quello di dimostrare inclusività e accessibilità ai turisti arcobaleno e abbattere le discriminazioni che ancora oggi ci sono per l’orientamento sessuale.

Giornata Mondiale del Turismo LGBT+: sicurezza e inclusivitàInoltre, in questa occasione, verranno celebrati e ricordati tutti coloro che in passato hanno reso più sicure le esperienze di viaggi LGBT+. Si ricorda soprattutto “The Adrress Book” pubblicato nel 1965 e che risulta essere, per la comunità LGBT+, l’equivalente di “The Green Book”. Questo infatti guidava i viaggiatori afro-discendenti attraverso il sud segregato degli Stati Uniti d’America.

Anche a Bob Damron, uno dei pionieri del turismo LGBT+, verranno dedicati diversi momenti. Egli, attraverso le sue edizioni, ha guidato tantissime persone LGBT+ verso destinazioni ‘sicure’. Ha unito la comunità attraverso le sue esperienze, che hanno permesso l’espansione del mercato e della comunità stessa. In un certo senso, è stato uno dei primi a rendere e far capire che la diversità è un valore speciale da rispettare e amare sempre.

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi