Gentleman Jack: la serie tv sulla prima lesbica moderna!Un successo strepitoso nel Regno Unito e un buon riscontro di pubblico e critica negli USA, di cosa parliamo? Ovviamente della serie tv lanciata da BBC One e HBO intitolata Gentleman Jack.

Questo drama partito con una base di fan che si allarga notevolmente episodio dopo episodio, racconta la storia vera di Anne Lister, la prima lesbica moderna. La creatrice Sally Wainwright e il suo stile unico, unito alle musiche, al cast, le location da sogno e molto altro, l’hanno resa una serie tv rivelazione dell’anno. Per il pubblico italiano purtroppo non ci sono ancora date ufficiali per la visione in streaming. Come anticipato qualche giorno fa però, vi ricordiamo una bella notizia: è possibile vedere i primi due episodi, concessi in esclusiva al Festival Immaginaria!

Ma scopriamo alcune curiosità per arrivare preparati alla visione dello show…

Anna Lister, come già detto, è un personaggio realmente esistito. Nata il 3 aprile 1791 e morta il 22 settembre 1840, è stata un’imprenditrice, alpinista, viaggiatrice, anatomista e appassionata di scienza. Viene ricordata soprattutto per i suoi diari, scritti con un codice speciale che si era inventata lei. Si tratta di una combinazione di algebra e greco antico e venne decifrato solo negli anni ’80. In questi diari raccontava i suoi amori saffici, vissuti in un periodo storico in cui l’omosessualità veniva perseguita dalla legge.

La serie è ambientata nello Yorkshire del 1832 e ricostruisce una fase particolare della sua vita. Racconta infatti di quando Gentleman Jack, così l’avevano soprannominata i suoi concittadini, mise in crisi le convenzioni sociali dell’Inghilterra vittoriana. Lo fece quando, di ritorno da Parigi per amministrare una miniera di carbone che si trovava sulle sue terre in Inghilterra, si innamorò. Ovviamente non si trattava di un amore ‘classico’, perché lei si innamorò di Ann Walker, con cui si sposò nel 1834.

Gentleman Jack: la serie tv sulla prima lesbica moderna!Il tutto viene trattato con dialoghi estremamente realistici e fedeli all’inglese dell’Ottocento. L’autrice ha poi aggiunto alla sceneggiatura un pò di humor travolgente e il tutto consente al ritmo della narrazione di rimanere costantemente elevato. Anche la protagonista Susanne Jones, ha dichiarato di essere rimasta sorpresa dai dialoghi, che ha definito ‘musicali’. Per interpretare questo ruolo inoltre si è allenata diversi mesi per mantenere il giusto ritmo forsennato d’azione e recitazione. Una camminata in perenni abiti neri e l’aspetto emotivo, ci faranno amare Anna Lister, che ci farà commuovere soprattutto negli strazianti flashback in cui ricorda la sua storia con Vere Hobart, l’amante che l’ha lasciata preferendo le nozze con un uomo.

Ma c’è un altro aspetto che spiazza e intriga: Gentleman Jack è pieno di scene che rompono la quarta parete, ossia in cui la protagonista si rivolge direttamente allo spettatore. Questo da ulteriore enfasi a pensieri e sentimenti della protagonista e coinvolge ancora di più il pubblico.

Potremmo poi parlare del cast, ricco e variegato, che unito ai paesaggi pittoreschi ricostruiti minuziosamente e le musiche folk, ci fanno davvero sognare.

Insomma, gli elementi per un grande successo ci sono tutti, non credete? Per scoprirlo non ci resta che ricordavi l’appuntamento a ‘Immaginaria’ e attendere gli altri episodi!

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi