Julia Kaye, la disegnatrice trans spiega le battaglie quotidiane di chi cambia sesso

Il percorso che porta una persona a decidere di cambiare sesso è sempre complesso e sofferto. Lo sa bene l’illustratrice Julia Kaye, nata uomo in America 29 anni come Julian.
Stanca di vivere in un corpo che non la rappresentava ed in cui non si riconosceva, nel 2016 Julia ha deciso d’intraprendere la strada del cambio di sesso: ormai i “pantaloni” le stavano stretti ed era giunto il momento di essere davvero se stessa.
Essendo bravissima con la matita (Julia lavora anche per la Disney) ha quindi deciso di illustrare e pubblicare sul suo Instagram una serie di vignette rappresentati il suo ultimo anno di “trasformazione” con tutti i sentimenti che l’hanno caratterizzato: spesso contrastanti, incerti ma sempre buffi ed anche teneri.

I suoi fumetti sono crudi e commoventi, divertenti e riflessivi; come ha spiegato lei stessa: “ho iniziato ad illustrare quello che mi succedeva nel primissimo periodo di cambiamento, non conoscevo nessuna trans con cui confrontarmi, mi sentivo molto isolata. Disegnare è stata una sorta di terapia per me, un modo per riflettere e far capire in modo immediato anche alla mia famiglia ed agli amici come mi sentivo nella vita di tutti i giorni, cosa stava succedendo al mio corpo e alla mia mente”. Conclude “E’ stato meraviglioso vedere quanto supporto ho ricevuto ed è incredibile quante trans mi abbiano contattato ringraziandomi, dicendo che i miei disegni le facevano divertire e sentire meno sole nelle difficoltà”.

Se siete curiosi, potete seguire Julia sul suo profilo Instagram upandoutcomic
www.instagram.com/upandoutcomic/

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other