efe1-768x1024-2

Buongiorno Efe Bal, è un piacere incontrati. Raccontaci di te, anche se ormai tutti sanno chi sei!
Efe Eroe Bal Miele questo è il mio vero nome e cognome. Da 15 anni vivo in Italia; dovevo trovare un lavoro tradizionale ed andavo a scuola per imparare l’italiano. Quando esco da scuola ed incontro un signore che mi invita ad entrare su un suo sito di annunci e cosi ho iniziato a fare una vita da escort. Una vita che “purtroppo” quando ti diverti e guadagni bene non riesci più a smettere. Sono probabilmente la trans più conosciuta di Milano; sono stata ospite anche in programmi televisivi dove ho manifestato le mie idee di animalista convinta. Vivo con i miei 3 cani che ho adottato prelevandoli da un canile.
Non bevo, non fumo e non mi drogo; non ho un fidanzato fisso e questo volutamente, perché non avrei il giusto tempo da dedicargli.

Come mai hai deciso di diventare una escort?
Sono una persona che crede molto nel destino e nella predestinazione, cosi la professione l’ho iniziata per curiosità e spirito di avventura, non per necessità.
Sono sempre molto attenta alla mia immagine: anche quando pratico sport non trascuro il mio trucco e l’estetica del mio abbigliamento. Cerco in modo giusto di essere sempre curata, anche di notte. I miei capelli sono sempre ben acconciati; sono abituata cosi. Critico molto le donne che si presentano senza trucco ed un goccio di profumo. Per me una donna veramente femminile non dovrebbe fumare o bere, evitando di trascurarsi ed avendo la massima cura di se stessa e del posto in cui vive.

Dicci qualcosa di più della Efe nel privato.
Ho tanti clienti fissi; sono una ragazza semplice che fa cose normali. Fuori dalla mia professione faccio una vita molto tranquilla. Non ho mai avuto omofobia per alcuno, quindi credo che se una Trans o qualsiasi persona rispetta le regole della società non ha problemi. Per questo mio approccio alla vita non ho mai avuto umiliazioni o sono stata oggetto di discriminazioni.

Avere sogni nella vita è importante. Tu ne hai?
Ne ho ancora tanti da realizzare; vorrei cantare una canzone di Amanda Lear e vorrei condurre un programma radiofonico o televisivo, ed anche cambiare professione mantenendo lo stesso stile di vita. Non credo che tutti abbiano il medesimo tipo di sogno e mi auguro che anche le altre ragazze abbiano sogni come i miei.
I clienti vengono anche per curiosità, perché mi vedono da anni su internet od in televisione. Riesco ad intrigare per come mi vesto e come mi muovo.
Cerco sempre di essere perfetta; di presentarmi al meglio ed apparire una persona che ha una immagine “normale” ma molto curata. Per questo motivo sono stata addirittura invitata in un programma su Rai 2, in orario diurno, dove guardano famiglie, bambini e persone anziane.
Tutto ciò mi ha molto onorata perché mi ha fatto capire quanto la mia immagine ripaga anche all’esterno.

Sono lontana da tutti i cliché che vengono associati al mondo della prostituzione e delle trans nonché legati ad ogni rapporto con la droga, con la vita nei locali notturni ed altro.

20150505_c4_ef_08

Quando hai capito che potevi farla con successo?
Ho sempre avuto apprezzamento dagli uomini, da questo ho capito che potevo fare la escort come professione.

La pubblicità sui siti d’annunci ti ha aiutato nella tua professione?
Nonostante la tanta competizione “Piccole Trasgressioni” rimane il 1° sito per numero di clienti, oltre tutto community che fin dalla sua creazione è stato sensibile al tema Lgbt e spero che rimarrà cosi anche in futuro.

Grazie Efe Bal per questa bella intervista e a presto!

Salva