Maraya Queen, nome d’arte di Mario, talentuoso 50 enne di Voghera, è un’esuberante ed apprezzata drag queen che dal 2013 calca tutti i palchi più importanti degli eventi drag italiani. Maraya non è solo una performer prorompente, è anche cantante e scrittrice ed in questa intervista, ha alzato per noi il sipario sul suo luccicante mondo.

Buongiorno Maraya, raccontaci chi sei.
Buongiorno a voi. Sono Mario di Voghera e dal 2013, appena compiuti 50 anni, mi sono dedicato anima e cuore a far debuttare Maraya Queen a un concorso diretto da La Wanda gastrica, Miss Drag Queen Lombardia. In quel concorso, svoltosi ad agosto al locale “Mammamia”, mi sono classificata seconda e ho poi avuto la possibilità di accedere alla finale di Miss Drag Queen Italia.


Dove anche lì hai lasciato il segno e hai potuto esprimere la tua arte drag.
Si, lì ho interpretato il coinvolgente pezzo che poi ha costellato tutta la mia carriera “Io Maraya Queen sarò”.

A proposito di questa canzone, come è nata?
E’ stata scritta dal cantautore Mario Oliva, che mi aveva notata a Miss Drag Queen Lombardia. La mia peculiarità è che porto in giro pezzi cantati da me, cover di celebri canzoni o inediti veri e propri.

Cosa rappresenta per te Maraya Queen?
Maraya sono io, è un pezzo della mia personalità e con lei ho la gioia e il piacere di dire e fare ciò che da Mario non posso esprimere.

Come vivi il contrasto tra la vita di tutti giorni in cui sei un uomo come tutti gli altri e la notte, quando ti travesti da Maraya?
Solitamente riesco a dividere le cose ma a volte i due aspetti s’intrecciano e sono uno e l’altro.

Fare la drag queen è diventato un lavoro a tempo pieno o ti dedichi anche ad altro?
Lavoro come drag da 5 anni e solo da quest’anno ho concentrato più energie e tempo a Maraya. Ho realizzato dei desideri, quello di girare il video inedito “On my skin”, pubblicato su Youtube e poi ho scritto un libro per raccontarmi a tutto il mio pubblico che amo alla follia.

Libro Maraya Queen
Si tratta del tuo libro “Io Maraya Queen sarò”, pubblicato nell’aprile di quest’anno per Primula Editore.
Questo libro, che ho dedicato a mia mamma, la mia forza di vita e luce, è una biografia, un racconto veloce e sofferto della mia vita da ragazzo omosessuale. Parla del coming out di Mario e dei bei successi che poi ha avuto anche grazie al suo coraggio perchè la sua forza ha fatto crescere un’artista come Maraya Queen.

Come mai hai deciso di scrivere questo libro? E’ stato liberatorio?
L’ho scritto per dire al mondo – il libro è in traduzione in diverse lingue e presto uscirà in inglese su ibooks – che non si può soffocare la natura ma si deve vivere al meglio. Inoltre, i diritti di questo libro li ho lasciati ad Arcigay, per far sì che i giovani possano trarne positività.

Torniamo un attimo a parlare dei mondo dei concorsi Drag. Cosa ne pensi?
Il mondo dei concorsi ti da tanta visibilità e ti fa notare, aprendoti le porte per lavorare come drag in vari locali. Certo, devi essere tu e il tuo personaggio a piacere e sapervi imporre. Ma io adoro questo mondo, ho partecipato a tantissimi concorsi…sono la “regina” (ride)! Bisogna farne altri, sempre di più perchè servono tantissimo!

Che progetti hai per il futuro? Ti piacerebbe scrivere anche un altro libro o vuoi rimanere nel mondo dello spettacolo?
Vorrei ampliare il mio libro attuale con altri aneddoti e foto ma resto nel mondo drag, che adoro. Vorrei scrivere una bella sceneggiatura e magari emozionare qualche regista e produttore che abbiano poi voglia di raccontare la mia bella storia (sorride). Ho tanti sogni ancora da realizzare ma per scaramanzia li tengo per me… ma state sintonizzati perchè sentirete ancora parlare di me! sentirete parlare di me.

Per intanto, vi invito a seguirmi sulle mie pagine Facebook e Instagram. Bacioni da Maraya Queen!

Intervista Maraya Queen