Discriminazioni sul posto di lavoro: la storia di Vincenzo Tedesco, giovane e famoso influencer Costume & società Cronaca

Discriminazioni sul posto di lavoro: la storia di Vincenzo Tedesco, giovane e famoso influencer

Share:

Discriminazioni sul posto di lavoro: la storia di Vincenzo Tedesco, giovane e famoso influencerVi volevo far fare una risata, perché io mi sono fatta una grande risata” inizia così il post di Vincenzo Tedesco, noto ed amato influencer che è al centro dell’attenzione mediatica nelle ultime ore. La prende sul ridere il giovane blogger e decide di raccontare sui social cosa gli è successo al lavoro. Mentre era a lavorare infatti è stato discriminato da una signora perché gay. Lo fa col sorriso sulle labbra, senza nascondersi. Vuole condividere e cercare di abbattere il muro di odio e discriminazioni che si sta diffondendo sempre più.

Il ragazzo lavora in una nota catena di negozi di profumi, ed era in negozio insieme a una collega quando appunto è entrata questa signora. “La accolgo io, le chiedo come posso esserle d’aiuto, ma lei mi ignora. Mi guarda con una faccia un pò schifata e si allontana da me. Io mi avvicino di nuovo, le faccio vedere le novità, ma lei si allontana senza nemmeno rispondermi o rivolgermi la parola. Allora mi faccio parte e mi dico che magari vuole fare tutto da sola.” A un certo punto questa signora va vicino alla mia collega e le chiede aiuto. Allora la mia collega, che era impegnata, le dice che ci sono io. Lei risponde “No, voglio essere servita da voi”- Al che io inizio a capire cosa sta succedendo” scrive in un post.

Discriminazioni sul posto di lavoro: la storia di Vincenzo Tedesco, giovane e famoso influencerE continua “La mia collega la aiuta e le dice di venire in cassa per pagare, dove c’ero io. A quel punto la signora chiede alla mia collega di farla pagare lei. Al che la mia collega chiede alla signora quale fosse il problema. Lei risponde “no, perché lui è un maschio”. La signora intendeva che io ero gay e per questo non voleva essere servita da me. Così la mia collega si gira davanti a lei e mi dice “io sono amareggiata per ciò che sta succedendo”. Io le dico di non preoccuparsi e mi faccio una risata. Mi faceva troppo ridere questa signora che si allontanava da me e che non voleva che le toccassi i prodotti perché sono gay!

Ne è seguito poi un piccolo sfogo dell’influencer stesso dove ha sottolineato che l’omosessualità non è una malattia trasmissibile col tatto o per via aerea. Scherzando poi ha ricordato che comunque, visto il periodo storico in cui viviamo, come tutti i suoi colleghi, indossa sempre la mascherina, si igienizza le mani e indossa i guanti quindi i timori non dovrebbero proprio esserci.

Ha concluso rassicurando pubblicamente la sua collega, ancora dispiaciuta per l’accaduto, e sottolineando che non è nemmeno riuscito ad arrabbiarsi perché la cosa gli è sembrata da subito assurda…e noi siamo d’accordo!

Discriminazioni sul posto di lavoro: la storia di Vincenzo Tedesco, giovane e famoso influencer

Ma chi è Vincenzo Tedesco?

Tra i tiktoker più apprezzati in Italia, si definisce un unicorno. “L’unicorno è una persona che sa di essere magica e non ha paura di dimostrarlo!“. Amato anche per non aver mai nascosto la sua omosessualità (ed è giusto che ognuno di noi sia libero di esprimersi ed essere se stesso sempre), si sente diverso e quindi speciale. Non si preoccupa dei giudizi altrui e esterna sempre la propria personalità, andando spesso controcorrente. È convinto che “la vita presa col sorriso è sicuramente più leggera” e per questo ha deciso di condividere sui social le sue esperienze, positive e negative, raccontandosi sui social…sempre col sorriso!

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam