Dayane Callegare è considerata una delle transex più belle del globo. Brasiliana di Curitiba, a sud del Paese, ma cresciuta a San Paolo e Rio de Janeiro, ha lunghi capelli biondi, viso d’angelo e fisico esplosivo. E’ stata per diversi anni una star di film hard a livello internazionale ma ora ha deciso di dire”addio” alle scene: l’abbiamo raggiunta telefonicamente per farci spiegare da lei il perchè.

Ciao Dayane, allora, sappiamo che hai lasciato i riflettori del mondo dell’hard. Prima di spiegarci il perchè, ci racconti come hai iniziato?
Ciao a tutti voi. Grazie alle mie doti e alla mia bellezza, ho iniziato presto a fare film, avevo appena compiuto 18 anni. Nella mia carriera, ho conosciuto e lavorato con tanti personaggi importanti di quel giro, registi ed attori come Rocco Siffredi, Joel Silvera, Stanley Miranda, John Stagliano, Nacho Vidal e tanti altri. Per anni, lavorare nel mondo del porno è stato glamour, era un’epoca veramente bella e piena di energia!

E poi cosa è successo, cosa ti ha portato ad abbandonare le scene?
Non c’è più ‘glamour’ e serietà come prima. Una volta era tutto più patinato e di un certo livello, oggi, tanti ragazzi giovani, magari solo perchè hanno un pene grande pensano di poter fare film e reggere i ritmi. Ma di Rocco ce ne è uno ed ha avuto successo perchè, per i tempi di allora, era estremamente “coraggioso”. In più, ora tantissimo porno è “amatoriale” e chiunque si definisce pornostar, ma così non è. Invece per me bisogna avere una produzione, una regia e un cast serio per poter dire di fare film seri.

Il tuo successo a cosa è stato dovuto, secondo te?
Sono una bella ragazza con grandi seni, bellissimo sedere (grazie al quale sono stata in copertina su tanti giornali e di tanti film). Sono un incontro perfetto tra il corpo di una donna e un viso da principessa. Una bambola davvero completa dalla testa ai piedi. Pronta a fare diventare tutte le fantasie più sexy, realtà (ride).

Ti sei fatta una fantastica auto-promozione! Sei simpaticissima!
(ride) grazie, grazie…Ho un carattere forte, se c’è qualcosa che non va, non mi lascio mai andare giù! Però so essere anche dolce e so apprezzare le cose migliori della vita.

Torniamo un attimo indietro, a quando sei arrivata in Italia.
La prima volta, sono arrivata a Bologna nel 2003. Ho conosciuto subito delle persone fantastiche che mi hanno aiutato ad inserirmi e con le quali tutt’oggi conservo un rapporto di stima, fiducia ed orgoglio.

Nel tempo libero a cosa ti piace dedicarti?
La cosa che mi piace di più fare è, quando arrivo in una città nuova, provare il cibo tipico e il vino di quel posto e regione! Poi, amo prendermi cura di me stessa, tengo tantissimo all’igiene.

Ora che non giri più film, hai comunque mantenuto il tuo altro lavoro da escort di lusso?
Si, per ora. Ma non sono di certo per “tutti”, sono di alto livello e per pochissimi. Mi piacciono gli uomini dominanti che sanno quello che vogliono e senza fronzoli. Sono solo per quelli che non si accontentano niente di meno che del meglio.

Nella tua esperienza, perchè alcune persone si rivolgono alle escort?
Cercano di realizzare le fantasie con una ragazza bella ed estremamente curata, con “qualcosa” in più! Spesso neanche loro sanno che quello che vogliono esattamente è proprio quello ed è per questo che impazziscono per noi trans.

Come fai a mantenerti così in forma?
Per manteneremi in forma…(sospira). Qui in Italia è una sofferenza (ride) perchè è il Paese dove si mangia meglio al mondo: quindi, sono fregata. Comunque, durante la settimana niente carboidrati, nel week end invece mi concedo di mangiare a mio piacere.

Hai un sogno nel cassetto da realizzare?
Si, quello di aprire una attività tutta mia, in Brasile. Di che genere ancora non ci ho pensato.

Infine, lancia un messaggio per i nostri lettori!
Non credete a tutto quello che vedete in Internet, affidatevi solo a siti seri, come quello dove mi potete trovare in esclusiva da anni!

Salva

Brava Dayane Callegare e buona fortuna!