cultura News Costume & società

Dal 26 al 29 Settembre torna il MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer di Milano

Share:

Diretto oggi da Pierpaolo Astolfi e Priscilla Robledo, fondato nel 1986 come rassegna di cinema intitolata “Uno sguardo diverso” da CIG ArciGay Milano, Altro Martedì, Babilonia e A.S.A., già dalla sua prima edizione si proponeva come una manifestazione culturale trasversale che, puntando sulla valorizzazione della cinematografia indipendente, da un lato raccoglieva le istanze di rivendicazione e affermazione dell’intera comunità LGBTQ+ e dall’altro ne anticipava le tendenze e ne promuoveva il riscatto politico e sociale.

Ha cambiato più volte location e dal 2005 la sua casa è la prestigiosa sede del Piccolo Teatro Strehler, compreso il suo Sagrato, e del Teatro Studio Melato ed è entrato nella famiglia dei Festival MIX che comprende i Festival LGBTQ+ di New York, San Paolo, Copenaghen e Città del Messico. Dopo la gestione di Giampaolo Marzi, dal 2017 il Festival è stato diretto da Andrea Ferrari, Debora Guma e Rafael Maniglia, al quale nel 2020 è succeduto Paolo Armelli. Nel 2021, il Festival cambia il proprio look e il proprio nome in MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer. L’obiettivo, senza mai abbandonare il motto che ormai è parte del MiX, #MORELOVE, e riconoscendo l’importanza fondamentale di avere “casa” in una città come Milano, è quello di abbracciare ancora di più la propria identità internazionale.

Negli anni tante le direzioni artistiche: da 37 anni è il festival del cinema di riferimento della comunità gay, lesbica, trans e queer in Italia. Ogni anno porta in sala il meglio della cinematografia indipendente a tematica LGBTQ+. Dal 1986 a oggi, pur non perdendo le sue radici originarie di impegno politico e radicamento territoriale, il festival continua a trasformarsi e a proporre un approccio trasversale e multidisciplinare che tocca tutti gli aspetti della cultura queer, dalla danza alla musica, dai libri al teatro e molto altro ancora.

Il MiX Festival premia il meglio del cinema queer indipendente grazie a quattro riconoscimenti assegnati da giurie selezionate e internazionali: miglior lungometraggio, miglior cortometraggio, miglior documentario e miglior video musicale, a cui si aggiunge il premio del pubblico.

Il MiX ha proposto in anteprima le opere di registi come Richard Glatzer, François Ozon, Bruce La Bruce, Sebastien Lifhsitz, Joao Rodriguez e Patricia Rozema, Jonathan Caouette, Eytan Fox, Barbara Hammer, Travis Matthews, Monika Treut, Catherine Corsini, Karim Aïnouz, e i primi lavori in assoluto di Xavier Dolan e ha dato la possibilità a giovani promesse, oggi icone assolute della cinematografia internazionale, di incontrare per la prima volta il pubblico italiano. Tante le personalità premiate e ospitate da Liliana Segre a Gino Strada, a Mina Welby, Michela Murgia, Mika, Trudie Styler, Filippo Timi, Ambra Angiolini, Benedetta Barzini e Alessandro Zan e cantanti come Ornella Vanoni, Francesca Michielin, Syria, Nina Zilli e Malika Ayane e attrici come Serra Yilmaz, Iaia Forte, Paola Cortellesi, Veronica Pivetti, Giuliana de Sio e Luciana Littizzetto.

Per info: ASSOCIAZIONE MIX MILANO APS Via Padova 115 – 20127 Milano (MI) hello@mixmilan.com

UFFICIO STAMPA. MONGINI COMUNICAZIONE Michela Giorgini e Andrea Grandi mgiorgini@monginicomunicazione.com

FONTE IMMAGINE: https://www.facebook.com/photo/?fbid=814794447351483&set=a.538593364971594