Davide e Alessia si sono sposati a febbraio 2016. Una storia d’amore coronata con un bel matrimonio, una storia d’amore che sembra uguale a quella di tanti altri, ma così non è. I due coniugi sono, infatti, due trans di Grosseto e si sono sposati dopo aver cambiato sesso: Alessia, 28 anni, prima di completare il percorso di transizione si chiamava Alessio mentre Davide, è nato come Valentina 24 anni fa. Si sono conosciuti a Orbetello, dove Alessia era la titolare di un piccolo supermercato e tra i due, che avevano appena iniziato il percorso transizione, è nato subito l’amore.

Il loro matrimonio è stato il primo in Italia tra persone transgender ma c’era un’incongruenza. I nomi erano “sbagliati”, in quanto sono stati sposati con il nome di nascita e non con quello nuovo d’elezione.
Per questo Davide e Alessia, assistiti dall’avvocato e attivista LGBT Cathy La Torre, hanno fatto ricorso davanti al giudice per avere, anche da sposati, il nome “giusto” sui documenti ufficiali. Richiesta finalmente accolta a inizio ottobre dalla Giudice di Grosseto, che ha deciso di far trionfare l’amore e nella sentenza ha scritto: “la riattribuzione del genere anagrafico, nel caso in cui riguardi entrambi i coniugi, non incide sulla sostanza del rapporto matrimoniale“.

Un importante riconoscimento per l’unione dei due sposi trans di Grosseto, che il loro avvocato commenta così: “Sono bellissimi, sono intelligenti, sono caparbi e sono anche la prima coppia sposata al MONDO ad aver cambiato sesso. Entrambi. Insieme. Anzi, contemporaneamente! Alessia e Davide hanno fatto un piccolo pezzo di storia, perché la Legge prevede, quando uno dei coniugi cambia sesso, che o il matrimonio si sciolga o si trasformi in unione civile. Ma in questo caso a cambiare sesso, di fronte alla Legge, erano entrambi i coniugi e non uno solo. E allora che fare? Divorziare per poi risposarsi? O battersi perché il loro matrimonio restasse intatto anche dinnanzi alla legge? Avete già capito: la seconda!“. Congratulazioni!

Condividi