Collezione Gi: Carmen Liu lancia la nuova collezione di lingerie trans!Si sa, l’intero mondo si trova in un periodo pieno di incertezze, soprattutto in campo economico, ed è difficile vedere oltre l’oscurità portata dal Coronavirus. Forbes, famosa rivista di economia ha pubblicato però la classifica dei talenti under30 europei più importanti dell’anno. Stilata per cercare di dare una dose di ottimismo, mette appunto in evidenza i giovani leader che hanno, in qualche modo, reinventato gli affari e la società. Ingegnosità e creatività caratterizzano questi imprenditori europei. Diversi i settori in cui i giovani operano, dalla finanza all’industria manifatturiera, passando per il divertimento, la tecnologia, i giochi sportivi, l’arte e la cultura e l’e-commerce. Non mancano anche le celebrità in questa classifica e chi è riuscito semplicemente a fare tanti soldi.

Quest’anno in classifica c’è Carmen Liu, una stilista britannica che dedica la sua carriera a disegnare lingerie per le donne trans e lotta per il loro potenziamento. Fin dall’infanzia Carmen Liu, sapeva di essere diversa, ma non avendo mai sentito nemmeno la parola transgender e quindi non capiva cosa c’era che non andava in lei. Pensa infatti di essere gay e investe tutte le sue energie nella danza, sua grande passione. Entra alla Royal Ballet School di Londra dove si laurea a 19 anni. Prosegue il balletto e si trasferisce in Svizzera ma qualche anno dopo, un incidente alla schiena pone fine ai suoi sogni.

Torna a Londra e rimane ammaliata dalla comunità LGBT+. Inizia a farsi prestare i vestiti dalla sua coinquilina un pò per gioco, poi nel 2014 decide di abbandonare definitivamente gli abiti da uomo. È sulla sua pelle che prova le difficoltà che ancora oggi purtroppo ci sono sul mercato. Non riusciva ad avere accesso agli ormoni, i prodotti delle parrucche e i trucchi erano troppo costosi o davvero scadenti e gli abiti troppo difficili da trovare. E allora perchè non approfittare della propria esperienza personale per creare qualcosa di utile e confortevole?

Collezione Gi: Carmen Liu lancia la nuova collezione di lingerie trans!Inizia così a produrre e vendere parrucche poi decide di reinventarsi come designer di abbigliamento intimo per donne trans. Specialmente per quelle persone ancora in transizione o che non vogliono operarsi. Trova un investitore e lancia la sua collezione Gi, che significa Get It (Prendilo/Ottienilo). Con questa rivoluziona il mercato creando lingerie in cotone al posto dei materiali elastici. La sua è la prima collezione in assoluto a livello mondiale di lingerie disegnata appositamente per soddisfare pienamente i requisiti necessari per le donne trans come lei…e fa il tutto esaurito in 3 giorni!

Come per tutto, gli inizi non sono facili e viene presa di mira dai social. Vengono pubblicati infatti commenti negativi sia su di lei che sulla sua collezione e le arrivano messaggi di minacce e odio. Grazie alla sua determinazione e un carattere forte riesce a ignorarli e si dedica a tutti messaggi di apprezzamento e solidarietà.

Collezione Gi: Carmen Liu lancia la nuova collezione di lingerie trans!Durante un’intervista ha raccontato che “Mi stavo divertendo molto. L’ho trovato molto eccitante perché sapevo che avrei fatto un cambiamento nel mondo. La progettazione e lo sviluppo della prima collezione sono durati 8 mesi. È stato molto difficile perché i tessuti della normale biancheria non si adattavano davvero. Ho lavorato davvero sodo per ottenere la piega perfetta per tutti i tipi di copro e dimensione. Dovevo trovare il giusto equilibrio tra lunghezza, larghezza e corretta tenuta senza che fossero troppo strette o troppo larghe.”

Continua poi “Tutti intorno a me erano entusiasti e questo ci ha dato la carica per lavorare ancora più in fretta. La prima volta che ho indossato una mia creazione e mi sono guardata allo specchio non sono riuscita a trattenere le lacrime. È stato difficile ma ne è valsa sicuramente la pena! Abbiamo venduto in quasi tutti i Paesi del mondo e il riscontro è stato più che positivo.”

Nel futuro, oltre ad ampliare la sua offerta di lingerie, vuole progettare prodotti unici per far sentire le donne transgender vere donne e non emarginate. Sul suo sito ha attivato il servizio ‘Phone-a-Friend’, dedicato alle persone che hanno appunto bisogno di parlare e chiacchierare con qualcuno che le possa capire. Ma Carmen Liu sa di poter fare di più e infatti vuole organizzare dei seminari per educare, ispirare, elevare e supportare la trans nella società. Per lei la sfida più grande è l’accettazione da parte della società che non ha le giuste informazioni sulla società LGBT+ ed è pronta a lottare con ogni mezzo a sua disposizione perché le cose cambino.

Segui i nostri hashtag:

#coronavirus #iorestoacasaenonricevo #iorestoacasa #iostoacasa #iorestoincasa #incontriamociinsicurezza #webcam

Condividi