Lunghi e fluenti capelli ramati, una pelle di pesca, lineamenti perfetti e un’aura da Diva del cinema anni 40: Cinzia, transex brasiliana ora donna, è così: raffinata, elegante ed una piacevole conversatrice.

Ciao Cinzia, innanzitutto complimenti, sei un vero splendore. Ti va di presentarti ai nostri lettori?
Ciao a tutti voi e grazie. Ho 28 anni, sono del segno del capricorno e vengo dal Brasile, da Uberlândia, un comune nello Stato del Minas Gerais. Abito in Italia ormai da 10 anni e mi trovo molto bene qui. Mi descriverei come una persona solare, socievole e comunicativa mi piace parlare ed ascoltare gli altri.

Tu sei transex, ma operata per diventare donna, giusto?
Si, ho fatto l’operazione a 19 anni, in Thailandia, dove sono i numero uno per questo tipo di interventi, sono molto avanti.

Come hai vissuto tutto il periodo della transizione? E’ stato molto duro?
Beh, quando avevo circa 10 anni, avevo capito che mi piacevano i ragazzi, li trovavo molto belli, ero curiosa verso di loro ma allora per me era normale sentirmi così. Poi, pian piano ho capito chi volevo diventare. Verso i 16 anni ho iniziato a prendere gli ormoni, grazie ad amiche più grandi di me che mi compravano in farmacia la pillola contraccettiva.

Le persone vicino a te, la tua famiglia, come hanno reagito?
Sai, sono sempre stata molto femminile fin da quando ero molto piccola, ho avuto la fortuna della natura dalla mia! (ride). Sicuramente prendere ormoni così presto mi ha aiutato. La mia famiglia già sospettava: all’inizio sono comunque rimasti sconcertati, perchè, come in tutte le famiglie, i genitori hanno aspettative e fanno piani di vita per i propri figli, che però, quasi sempre, non combaciano. Quindi, all’inizio è stata un po’ dura, ma poi hanno capito che ero sempre la stessa, solo con una particolarità, e mi hanno accettata.

Hanno capito che dovevi seguire questa strada per essere felice.
Si. La mia famiglia è il mio sostegno, siamo molto uniti. Mia nonna, i miei fratelli e sorelle, tutti, mi vedono come una persona in gamba e vittoriosa. Sono felice e non mi lamento.

Hai un fisico perfetto, come ti tieni in forma?
Mi piace fare palestra con il personal trainer, ci tengo ad avere un bel fisico, tonico ma sempre femminile.

Qui in Italia tu fai la escort, con molto successo. Come hai iniziato?
Mi ha introdotta un giro di amiche: il mio lavoro mi piace, ha i suoi pro e i suoi contro.

Quali sarebbero?
I pro è quando lavoro con persone simpatiche e felici, allegre. Non sopporto invece le persone depresse e negative, che quando arrivano ti scaricano addosso il loro stress. Io cerco sempre di i trasmettere gioia a chi incontro, una sorta di scambio di energia positiva.

Cosa ti piacerebbe fare nella vita, hai dei sogni da realizzare?
Sicuramente mi piacerebbe smettere con questo lavoro, un giorno, e condurre una vita “normale”. Vorrei aprire un negozio di abbigliamento, visto che mi piace tanto la moda, sarei proprio adatta a quel tipo di lavoro. Per ora però mi va bene continuare con quello che già faccio. L’importante, è restare in Italia, un Paese che ormai chiamo casa!

Buona fortuna Cinzia!

Foto cortesia e copyright di Guilherme Gobbiwww.guilhermegobbi.com

Salva

Salva