Brigitty è un’affascinante trans pornostar brasiliana: nata sotto il segno della vergine, è molto conosciuta ed attualmente vive a Bergamo, ma per lavoro si sposta spesso anche per cene, serate ed eventi. Molto simpatica e piena di energia, le abbiamo rivolto qualche domanda sulla sua vita.

Ciao Brigitty! Allora, sappiamo che vieni dal Brasile, raccontaci di più!
Ciao a tutti voi. Si, vengo da Aracaju, una bellissima città del Brasile nello stato del Sergipe. La principale attività economica lì è l’estrazione petrolifera. Io ho studiato per diventare maestra, facendo una scuola di pedagogia. Comunque, ormai mi sento un po’ italiana, sono qui dal 1996 e mi piace tantissimo vivere qui.

Torni ogni tanto in Brasile?
Si, certo, perchè ci vive mia mamma, vado là solo per lei, sono figlia unica e cerco di stare con lei ogni volta che mi è possibile.

Tu sei transex: quando è iniziato il tuo percorso?
Fin da piccola avevo già capito che c’era qualcosa di diverso in me. Ai tempi, vivevo con mio padre, che però era molto maschilista e mi reprimeva, allora ho aspettato di avere la mia indipendenza economica per intraprendere la transizione a tutti gli effetti. Nel contempo, sono andata a vivere con mia mamma, che mi ha accettata per come ero e mi ha aiutata. Siamo molto unite: mi piacerebbe portarla a vivere in Italia ma ha paura dell’aereo!

Dicevi che nel 1996 sei arrivata in Italia, come mai questa decisione?
Nel 1995 in Brasile ho vinto in concorso di Miss Transex. Fu un vero successo: vinsi anche il premio simpatia e trovai poi gli agganci giusti per venire a vivere in Italia. Fu un po’ il mio trampolino di lancio diciamo! (ride)

Ed è una volta arrivata in Italia che è iniziata la tua ascesa nel mondo dell’hard?
Essere attrice hard è una attività parallela al fare la escort. Comunque si: conobbi un ragazzo che mi chiese se volevo girare quel genere di film e mi indicò un regista del settore. Fu un vero colpo di fulmine lavorativo, per il regista, conoscermi, e così è iniziato tutto. Finora ne ho girati 3, ma di alta qualità.

Sicuramente è un lavoro particolare, quali sono le doti che deve avere una brava pornostar, secondo te?
Al di là di un bell’aspetto e certe “doti” fisiche, io penso prima di tutto la simpatia. Se non sei una persona empatica e che sa ascoltare, non avrai mai successo. Bisogna capire cosa vogliono le persone.

Ti è mai capitato di innamorarti di qualche collega di set?
Non è mai successo. Nella vita ho sofferto parecchio per amore, ed ora, ho capito che più si diventa adulti più si diventa esigenti, verso la persona che si vuole come partner.

Dimmi Brigitty, nel tempo libero invece cosa ti piace fare?
Tante cose: andare in palestra, cucinare…ho molta inventiva, ci sono proprio portata, con pochi ingredienti preparo ottimi piatti! Poi, mi piace fare shopping ed amo gli animali: ho un cane, delle tartarughe ed un criceto.

Hai un piccolo zoo! Ora, dimmi qualcosa che miglioreresti del tuo lavoro, se c’è.
E’ un professione difficile, che non intendo continuare per sempre. Sai, io sono onesta, sincera, ma a volte si incontrano persone arroganti che ti mancano ti rispetto: ecco, è una cosa che non sopporto perchè io tratto bene tutti quelli che incontro, è nella mia natura.

Che artisti ti piacciono?
Sono una romanticona: mi piacciono Laura Pausini e Fiorella Mannoia, in particolare.

Per concludere, vuoi rivelarci un tuo sogno nel cassetto?
Mi piacerebbe aprire un negozio di parrucchiera, adoro tutto ciò che ha a che fare con l’estetica e la cura del corpo!

In bocca al lupo allora Brigitty Bulgary per il tuo sogno!