Di Mimmo L scrittore Hard Production

BambolaC’erano una volta Alfredo e Arturo, due uomini canuti ed attempati, che soffrivano di alcuni problemi d’impotenza i quali, un giorno, pensarono bene di recarsi in un sexy shop per acquistare una bambola visto che, con le donne, facevano sempre cilecca e, per soddisfare i loro deboli stimoli sessuali, si masturbavano ed a volte, si dilettavano nel sesso anale a vicenda.
Una volta arrivati nel negozio, Arturo salutò subito la commessa: “salve signorina! Vorremmo dare un’occhiata a qualche bambola”.
La commessa era una ragazza venticiquenne, alta all’incirca un metro e ottanta, brunetta, capelli lunghi e ricci, occhialini da segretaria, coscia lunga, calze a rete nere, tacchi a spillo; per farla breve: un tipino grazioso e…tutto wow!

Lei, molto gentilmente rispose: “prego, accomodatevi nel retrobottega, ne abbiamo diverse, in offerta speciale!
Arturo: “grazie, signorina!
La commessa: “prego ah, piacere, Vanessa!”
“il piacere è nostro, Arturo, Alfredo!
Una volta che la commessa si allontanò per prendere la bambole, Alfredo lanciò uno sguardo malizioso all’amico e disse: “niente male la commessa, eh!?”
Arturo: “mmm!! Sì! Vanessa! Quando arriviamo a casa, ci facciamo una sega, tu masturbi me, io masturbo te, pensandola”.
Alfredo: “sì, sì; poi, ci facciamo la bambola!”

BambolaNel frattempo, tornò Vanessa: “ecco le nostr doll, molto eccitanti! Due milf e due teen! Abbiamo: Priscilla, accattivante milf, bionda, capelli ricci, seno prorompente, un po’ curvy e, una lingerie, molto sexy! Poi, c’è Giulia, il top dei top, riscaldata e con un seno prorompente, è progettata proprio per emozioni realistiche! Bruna, anch’essa con autoreggenti e un body rosso! Chantal, milf bruna, con intimo classico, spezzato: “mutandine di seta nera e reggiseno classico bianco! Ed infine, abbiamo Caterina detta anche “Katia moto-porsche!”per il suo stile rock e mascolino, capelli rossi e corti, seno prorompente ed intimo in pelle nera e, volendo, ci possiamo aggiungere lo strap-on! Lei, è una vera e propria mistress; ma, volendo la si può utilizzare anche come slave!”

I due amici, dopo averci pensato un attimo, scelsero.
Alfredo: “io, preferisco Giulia, tu?”.
Arturo: “anch’io la preferisco! Prendiamo Giulia”.
Vanessa: “con strap-on o senza?”.
Alfredo: “sì, sì con lo strap-on tanto noi due, siamo versatili! Vero, Arturo?”.
Arturo: “certo!”.
Lo scambio di battute tra i due incuriosì la bella commessa, che chiese: “toglietemi una curiosità: chi di voi due, è più portato a recitare la parte della femmina?”.
Arturo: “io ma a volte, la fa anche lui!”.
Vanessa: “e, con le donne, niente?”.
Alfredo: “a dire il vero, soffriamo un po’ d’impotenza sessuale, nonostante gli aiutini vari, non abbiamo avuto buoni risultati; e cosi, ci arrangiamo con l’autoerotismo e il rapporto omosessuale; speriamo che, la bambola possa risvegliare i nostri orientamenti etero, caduti in letargo!”
Vanessa: “va bene; ecco a voi la simpaticissima ed intrigante Giulia, buon divertimento!”.
Alfredo: “grazie e arrivederci!”.

Giunti a casa di Alfredo, visto che i due vivevano in abitazioni separate, festeggiarono la doll con vino bianco e crudo di pesce “alimento afrodisiaco”, e poi diedero sfogo alla loro libido dapprima masturbandosi vicendevolmente, fantasticando sulla commessa coscia lunga del sexy shop e poi, giocando con Giulia, ponendo in essere le più recondite fantasie erotiche e perversioni varie e risvegliando finalmente l’antico desiderio perso in gioventù. Per concludere, raggiunsero un fantasmagorico orgasmo insieme!
La bella bambola gonfiabile…e la commessa sensuale, avevano sortito l’effetto desiderato!