SATURNO nei segni di Terra e Aria

SATURNO nei segni di Terra e Aria

Dopo aver analizzato l’influenza di Saturno nei segni di Fuoco e Acqua, passiamo a quelli di Terra e Aria!

TORO: Rappresenta una posizione di forte secondarietà (tipo bue). Sforzo lento e continuo, perseveranza, calma e regolarità, insistenza, potenza passiva, ruminazione mentale, idee fisse (Grant).

SATURNO nei segni di Terra e Aria Grant
GEMELLI: Incompatibilità fra il lato vecchio dell’astro e quello adolescente del segno. Vi è tuttavia una accentuazione dell’elemento cerebrale, intellettuale e astratto. Il tutto a detrimento della primarietà del segno (Durer, Kafka).

KafkaSATURNO nei segni di Terra e Aria Durer
VERGINE: L’astro e il segno si rinforzano nella loro tendenza all’inibizione, alla repressione dell’istinto, all’introversione. Ma anche al bisogno di disciplina, di ordine di metodo, di controllo, di padronanza, di struttura.
Può avvenire che la severità conduca ad una specie di ascetismo, di fanatismo e d’irrigidimento sistematico (
Bach, Berkeley, Calvino, Cartesio, Lavoisier); il lato avaro di Luigi Filippo.

LavoisierSATURNO nei segni di Terra e Aria Luigi FilippoBachSATURNO nei segni di Terra e Aria BerkeleyCalvinoSATURNO nei segni di Terra e Aria Cartesio

BILANCIA: Posizione che introverte il segno e tende ad affermare le sue tendenze spirituali nella misura in cui l’astro conduce al distacco del sé a profitto dell’universo (Bossuet).
E’ questo Saturno che sembra aver distaccato
Luigi XI da ogni idea di decoro e da ogni manifestazione di magnificenza.

Luigi XIBossuet
CAPRICORNO: E’ il summum della concentrazione, della riduzione, della spoliazione, dell’astrazione, della refrigerazione, secondarietà accentuata.
Oscilla tra i due poli estremi: un’ambizione smisurata, ad alta tensione o a lunga portata, oppure la rinuncia (
Kant, Leopardi, Madame de Maintenon, Mallarmé, Santa Teresa di Lisieux, Talleyrand).

SATURNO nei segni di Terra e Aria TalleyrandKantSATURNO nei segni di Terra e Aria LeopardiMadame de MaintenonSATURNO nei segni di Terra e Aria MallarméSanta Teresa di Lisieux
E’ parzialmente “a causa” di questa posizione che Enrico II e Luigi XVI, da un lato, non furono veramente due monarchi “a posto” e che Luigi XVIII, dall’altro, si attaccò per tutta la vita a uno scopo: riconquistare il regno.

Luigi XVIIISATURNO nei segni di Terra e Aria Luigi XVIEnrico II
ACQUARIO: Fa prevalere l’attaccamento ad una causa impersonale o il distacco spirituale attraverso prove nelle quali l’Io si spoglia e si sacrifica (Byron, Anatole France, Mozart).

MozartSATURNO nei segni di Terra e Aria Anatole FranceByron
Sono le prove che, su piani diversi, hanno conosciuto Carlo VII, Luigi XII, Carlo IX, Enrico III, Luigi XIV e Carlo X.

SATURNO nei segni di Terra e Aria Carlo XEnrico IIISATURNO nei segni di Terra e Aria Luigi XIILuigi XIVSATURNO nei segni di Terra e Aria Carlo IXCarlo VII


Per sole donne di Veronica Pivetti

Per sole donne di Veronica Pivetti

Per sole donne di Veronica PivettiBuona feste della Donna a tutte!

Per l’occasione vi proponiamo un Libro di Genere molto simpatico e intrigante che parla dell’amicizia e dell’amore. Ecco Per sole donne di Veronica Pivetti ma scopriamo bene insieme la trama…

Adelaide fa l’antiquaria e ha un marito più giovane di lei con cui è in crisi.  Ha una madre complice e saggia nonostante un principio di arteriosclerosi, e quattro amiche vere, che come lei stanno attraversando la crisi dei cinquant’anni. Crisi? In realtà si direbbe che non si siano mai divertite tanto. Nei loro incontri (quasi sempre in un ristorante cinese) si scambiano le più inconfessabili confidenze sessuali, e al lettore è concesso di origliare e apprendere così, nei più imbarazzanti dettagli, le avventure e le sventure erotiche di Adelaide, Benedetta, Tonia, Rosaria e Martina. Cinque donne diversissime tra loro ma accomunate da due cose: una visione ormai disincantata della vita e, al tempo stesso, una gran voglia di viverla a pieno. Anche a dispetto dell’età che avanza. Si ride molto, alle loro spalle e a quelle dei loro partner, talmente goffi da suscitare tenerezza. Ma tra un sorriso e una risata capita anche di riflettere sull’eterna conflittualità dei rapporti tra i sessi e sull’inossidabile valore dell’amicizia. Un’avvertenza: astenersi puritani e persone sensibili. Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Sicuri di aver acceso in te tanta curiosità, ti consigliamo di acquistare subito la tua copia di Per sole donne di Veronica Pivetti qui con un semplice click.

Inoltre scopri tutti gli altri titoli pensati e studiati per te e per rendere unica la tua libreria gender e perfetti come regali, nella nostra ricca sezione Libri di Genere. Buona lettura!


LA MONOGAMIA

LA MONOGAMIA

I matrimoni monogamici pare siano stati l’ideale di molte nazioni che proclamavano di essere civili; il matrimonio di un uomo con una donna era considerato un “sacramento” dalla cristianità, per quanto fosse causa di abusi da parte degli individui.
Forse la ragione vera per l’adozione della monogamia fu quella economica: la difficoltà di provvedere a più di una donna ed ai suoi figli; ed un’altra ragione può essere stata il fatto che le donne erano in minor numero degli uomini.

In ogni modo, la concezione romana del matrimonio fu alla fine adottata dalla maggior parte d’Europa sotto il cristianesimo.

LA MONOGAMIA Paul Gide
Come dice Paul Gide:
“I legislatori cristiani non hanno mai definito il matrimonio meglio dei legislatori dell’antica Roma. Esso è l’unione di due vite, l’unione di due patrimoni, la messa in comune di tutti gli interessi temporali e religiosi. Questo era nei primi quattro secoli di Roma. In questo antico concetto del matrimonio già appaiono due principi che costituiscono il fondamento del moderno matrimonio cristiano: l’indissolubilità del legame matrimoniale e la monogamia”.
Il passar degli anni, le conquiste di Roma, l’influsso di molte nazionalità con i loro diversi costumi, l’assorbimento della Grecia da parte della Repubblica romana, tutto contribuì a provocare mutamenti radicali nella morale e nel matrimonio.

Augusto
“Durante il regno di Augusto e quello di Tiberio, dice E.B. Foote, “l’atmosfera era oscurata dalle leggi riguardanti il matrimonio e il divorzio.”

LA MONOGAMIA Tiberio
“Tuttavia mai, nell’intera storia di Roma, si era avuta una così diffusa infedeltà matrimoniale e promiscuità sessuale … Fu durante il regno di questi due imperatori che Roma cercò rigorosamente di mantenere, per legge, l’esemplare vita matrimoniale che negli antichi giorni della repubblica si era mantenuta senza necessità di leggi”.

LA MONOGAMIA E.B. Foote
Tra le antiche nazioni del nord la monogamia era probabilmente la regola.

LA MONOGAMIA Giulio Cesare
Per esempio, la donna nell’antica Germania, cioè attorno all’epoca di Giulio Cesare, non era in alcun modo considerata l’essere inferiore che il cristianesimo ha così insegnato per bocca di Paolo di Tarso e dei primi Padri.

Paolo di Tarso
Essa era ammessa ai concili di padre, marito e fratello, e li accompagnava in battaglia, incitandoli con la sua presenza.
Nel matrimonio la monogamia era la regola; in effetti, gli antichi germani consideravano un secondo matrimonio una specie di poligamia.
Lo stato sociale della donna nell’antica Scandinavia pare essere stato assai più alto di quello in uso tra i cristiani per secoli.
La monogamia era anche qui la regola, ed i fidanzamenti che precedevano le nozze avevano carattere più elevato e solenne…

E’ particolarmente interessante notare che gli scandinavi resistettero al cristianesimo almeno fino alla Riforma; essi consideravano con orrore le guerre di religione ed i costumi sessuali del resto d’Europa.
E. B. Foote sottolinea che
“la posizione della donna scandinava fu certamente abbassata più che innalzata dall’influenza della nuova civiltà”.

E non si deve dimenticare che, mentre gli antichi pagani vedevano nel matrimonio (qualsiasi genere di matrimonio) una onorevole unione dei sessi, fu il cristianesimo che glorificò il celibato, e soltanto con riluttanza consigliò il matrimonio per coloro che non possono “contenersi”.
Non si possono leggere le epistole di San Paolo senza rendersi conto che quello che egli insegnò era il più rigoroso celibato; ed in questo egli fu seguito dalla maggior parte dei Padri della Chiesa.

LA MONOGAMIA San Girolamo
La Chiesa che ancora si vanta di avere fatto un “sacramento” del matrimonio, ha prodotto un San Girolamo che disse: “Poniamo mano alla scure e tagliamo alle radici la sterile pianta del matrimonio. Dio aveva bensì permesso il matrimonio agli inizi del mondo, ma Gesù Cristo e Maria hanno consacrato la verginità”.

LA MONOGAMIA Gesù Cristo e Maria
I primi Padri della Chiesa riempivano i loro scritti di denunce della donna come tentatrice, in un linguaggio che oggi non può essere riprodotto, e quasi tutti erano d’accordo sul fatto che se l’uomo non fosse “caduto”, come si narra nella Genesi, Dio avrebbe trovato un altro mezzo per la continuazione del genere umano.

La verità vera, naturalmente, è che quei primi cristiani ed i loro seguaci avevano una mente pruriginosa e soffrivano di quelle che oggi gli psicanalisti chiamano inibizioni, dovute alla soppressione degli istinti naturali.
Che essi non sopprimessero sempre l’istinto sessuale è provato dal fatto che il concubinaggio tra i preti era la regola, e non l’eccezione, per molti secoli, come si è dimostrato; e persino quei preti che fulminavano le loro condanne ai fratelli che non potevano resistere alle tentazioni della carne, non erano in alcun modo più rigidi nell’osservare il celibato, dato che molti di loro avevano le loro “private relazioni” amorose segrete.

Durante i secoli noti come i secoli dell’oscurantismo, in tutta l’Europa e l’Asia praticamente ogni forma di rapporto sessuale deve essere stata provata.
La religione era del tutto impotente a sopprimere il sesso, e poteva soltanto regolare in piccola misura la condotta degli uomini e delle donne.

Carlo Magno
Ecco qui uno dei molti editti promulgati dalle autorità. È di Carlo Magno e val la pena di ricordarlo, per capire esattamente come andavano le cose:

“Siamo stati informati, con nostro grande orrore, che molti monaci si abbandonano alla depravazione e ad ogni sorta di vergognose abominazioni, persino a peccati contro natura. Noi proibiamo tutte le pratiche di questo genere nel modo più solenne. In conseguenza rendiamo noto che tutti i monaci che indulgono ai piaceri della lussuria saranno puniti da noi con tanta severità che nessun cristiano oserà più commettere di nuovo simili eccessi. Ordiniamo ai nostri monaci di cessare dal vagare per il paese, e proibiamo alle nostre monache di praticare la fornicazione e l’ubriachezza. Noi non consentiremo più ad esse di essere puttane, ladre, assassine, eccetera; di passare il tempo a cantare canzoni sconvenienti. Ai preti è proibito d’ora in poi di frequentare le taverne e le piazze dei mercati allo scopo di sedurre madri e figlie, eccetera”.

 

Clicca qui per leggere tutti gli articoli della rubrica “Il Sesso nelle Religioni”


SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua

Saturno tende ad esprimere un modo particolare di distacco dal mondo e di realizzazione interiore.

ARIETE: L’astro fa introvertire le proprietà del segno, ne afferma le tendenze non all’esterno ma all’interno dell’individuo, sotto l’aspetto di una ricerca audace, di una esplorazione inedita, di un’auto-analisi angosciosa o semplicemente di una creazione dominata (Baudelaire, Einstein, Haydn).

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua EinsteinHaydnSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Baudelaire
Se Saturno è dissonante, inibisce la virilità, frena gli slanci, blocca o inibisce la libido; oppure, la brutalità aggressiva del segno riveste un carattere distruttore o auto-distruttore e può assumere un senso tragico (dissonanza saturniana coll’Ariete in Baudelaire, Goya, Mallarmè, Savonarola).

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua MallarmèSavonarolaSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Goya

CANCRO: Tendenza comune, all’astro ed al segno, a retrocedere, a regredire ed ad introvertirsi; da qui, una marcata inclinazione all’infantilismo, alla schizoidia, all’introversione,
Ritiro accompagnato spesso da tristezza, sempre da solitudine, bruciante o gelata.
Talvolta si ha insensibilità e spersonalizzazione (
Comte, Montaigne, Taine).

TaineSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua ComteMontaigne
Talaltra, ipersensibilità ed egocentrismo; il soggetto risente del freddo che è in lui (Chateaubriand, La Fontaine, Leopardi, Fénelon).

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua FénelonLa FontaineSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua LeopardiChateaubriand
Conferisce secondarietà al segno il quale tende al tipo sentimentale.
Si vedrà apparire questa qualità saturniana nella psicologia di Luigi XV.

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Luigi XV

LEONE: Questo esilio dell’astro può determinare un aspetto maledetto e condurre più o meno ad un decadimento se l’Io leonino non acconsente a sacrificarsi.
Spiega la natura insaziabile di
Cesare Borgia, il processo e l’esilio di Dreyfus, l’attentato anarchico di Ravachol, l’esilio di Guglielmo II e l’avventura di Hitler.

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua HitlerRavacholSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Cesare BorgiaDreyfulSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Guglielmo II

SCORPIONE: L’astro tende a padroneggiare o inibire gli impulsi istintivi del segno dando luogo ad un complesso anale trattenuto (analogo alla Vergine); disciplina, auto-controllo, rigore, ordine, metodo, ricerca, introversione … (David, Jean Rostand).

Jean RostandSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua David
Oppure sussiste la tendenza anale rilasciata e gli istinti prendono allora un carattere assoluto e fanatico (Lutero), un aspetto tragico (Goethe, Werther) o una visione orientata nel senso del male, del cattivo, del sordido.

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua WertherGoetheSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Lutero

SAGITTARIO: Tende ad affermare la personalità nel senso di uno sforzo spirituale, di una ascesa, di una morale, di una conoscenza filosofica; tende ad introvertire il segno (Gandhi, Spinoza).
Tale è il Saturno di
Carlo il Saggio.

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Carlo il SaggioGandhiSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua Spinoza

PESCI: Simbolo della solitudine, dell’oscura prigione da cui l’anima vorrebbe fuggire; tende verso la compiacenza morbosa ed il masochismo.
Predisposizione ad il sacrificio (
Huysmans, Newton, Schopenhauer).

SchopenhauerSATURNO nei segni di Fuoco e Acqua HuysmansNewton
Prigionia di Francesco I, solitudine finale di Robespierre.

SATURNO nei segni di Fuoco e Acqua RobespierreFrancesco I

Scopri di più su Saturno qui!


UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.

UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.

In molti paesi anglosassoni è una professione affermata e chi la pratica si chiama “cam-girl” o “cam-boy”.
Il termine, naturalmente inglese, significa ragazza o ragazzo telecamera.
Il termine è veramente appropriato perché in greco “TELE” significa “lontano” e la ragazza o il ragazzo si trovano in “una camera lontana”, che si raggiunge attraverso il WEB-CAM.
Il WEB è l’insieme dei siti internet, con il quale si possono fare una enormità di attività. Basti pensare all’insegnamento o le video conferenze, frutto del WEB2, che consente di interagire. È lì, davanti a te, ma è lontano centinaia o migliaia di chilometri, magari in un luogo sconosciuto!
Il sesso, che è sempre in prima fila tra le attenzioni umane, non si è lasciato sfuggire questo strumento della tecnologia ed è nato il mondo delle CAM SEX.

UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.La CAM Sex ha dato luogo ad una rivoluzione nel mondo dell’erotismo digitale, interattivo ed immediato, perché non conosce limiti di tempo e di spazio. I protagonisti possono vivere la loro avventura virtuale, ciascuno comodamente sdraiato nel letto di casa propria.
All’inizio, il fenomeno nacque spontaneamente (chissà chi fu la prima?) da ragazze, “cam girl”, che si spogliano, a pagamento, davanti ad una telecamera che mostra le immagini su Internet.
Le prime furono ragazze giovani, anzi giovanissime, ma ora l’attività si è espansa a donne adulte di ogni tipo, attratte da guadagni facili e sicuri.
E’ la prospettiva di guadagnare bene senza troppa fatica ad attrarre studentesse e casalinghe, pronte a denudarsi o masturbarsi sul Web.

Il denaro attrae il mondo femminile e pare che la metà delle donne sarebbe disposta a farlo.
Una leva psicologica che muove la curiosità è certamente considerare la webcam come il buco della serratura della camera da letto.
UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.C’è una sorta di impunita innocenza in chi spia ed in chi si lascia spiare.
Il tempo delle ragazzine che si esibivano in cerca di emozioni a distanza o in cambio di regalini, come biancheria intima, libri o CD, è finito. i è entrati in un fenomeno non più occasionale, ma strutturato nel sistema delle offerte erotiche.

L’eros virtuale a pagamento ha dei meccanismi universali, identici in tutto il mondo.
La tariffa è a tempo: un tanto al minuto ed attraverso un meccanismo moltiplicatorio di due/tre euro al minuto per tanti utenti consente ottimi guadagni.
Chi gestisce i siti dove si esibiscono le ragazze ha guadagni che naturalmente condivide con le ragazze.
La professione di “cam girl” è diffusissima nel mondo anglosassone ed è diventata una “cura” infallibile per sanare bilanci personali e familiari in crisi economica.

Gli utenti delle CAM SEX sono uomini di tutti i tipi, dal professionista all’operaio. Ognuno con le sue fantasie, spesso sposati, e che sovente chiedono un incontro alla “cam girl”, se ne hanno particolarmente apprezzato l’esibizione. La donna però sistematicamente nega questo, in quanto è consapevole che il rapporto esiste solo nella webcam.
UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.Ci sono uomini ossessionati dal sesso cibernetico perché solo lì riescono a scrollarsi quei tabù e quelle inibizioni da cui non riescono a liberarsi nella vita reale.
Dunque, non bisogna mai scordarsi che la webcam è un riflesso della vita reale; è pura fantasia ed a questa consapevolezza ci si deve attenere.

Le ragazze che svolgono la professione di “cam girl” hanno il vantaggio che nessuno mette loro le mani addosso e quando vogliono interrompere ogni rapporto lo possono fare semplicemente premendo un tasto.
Certo, per fare questo lavoro occorrono alcune caratteristiche fondamentali: essere esibizionista di natura, senza alcun problema per il proprio corpo; essere fortemente motivate al guadagno.
Infatti, la “cam girl” è una ragazza o donna che si guadagna da vivere senza muoversi dalla propria camera da letto, lavorando davanti ad una webcam in reggiseno e lingerie.

Lei, la protagonista, mette in scena spettacoli erotici chattando con clienti, virtuali spettatori, invogliandoli ad iniziare una chat privata, in gergo PVT (acronimo di privato).
Così, dall’inizio dello spettacolo privato la “cam girl” inizierà a guadagnare in base al tariffario ed alla cifra concordata per ogni minuto di chat.
Lo spettatore di turno dovrà versare la somma pattuita sulla carta della ragazza o del gestore del portale che offre il servizio.
La fantasia è al potere quando sesso e finanza si coniugano.

UNA PROFESSIONE PER IL DOMANI: ma l’oggi è già domani.Oggi il web offre moltissimi siti, in cui basta registrarsi e fare una ricarica di alcune decine di euro con carta di credito, per accedere ad una video chat con decine di ragazze di tutto il mondo; si trova veramente di tutto.
Lo spettacolo in PVT è senza limiti, perché è un momento intimo con il cliente, il quale lui solo può continuare a chattare con la “cam girl” scelta, mentre altri possono solo guardare (spy cam) pagando sempre al minuto; questi ultimi, in sostanza, fanno i “guardoni”.

Lo SHOW è invece uno spettacolo accessibile a tutti gli utenti, con una tariffa a biglietto, come quello di teatro, che ha un prezzo prestabilito e non una tariffa oraria a minuto.
La fine di un PVT lo può decidere la ragazza, ma solitamente sono gli utenti che chiudono quando sono “venuti” (la masturbazione è la pratica stimolata dallo spettacolo) o se hanno finito il credito.
Ci sono casi in cui le donne lavorano “in proprio”, utilizzando le chat di Messenger, Skype,
Whatsapp e Viber.

Le motivazioni sono le stesse che abbiamo visto precedentemente ed il sesso su Internet è un affare milionario.Donne, mogli, ragazze, disoccupate decidono di fare quello che vogliono, se arrotondare e levarsi qualche capriccio o trarne una fonte di sostentamento per la propria vita.

Le chat più lunghe sono alla sera tardi; sono mariti che fanno sesso virtuale mentre le mogli dormono.
Non ci sono orari, ma una cosa è certa: più lavori, più guadagni.
Per molte ragazze la professione di “cam girl” è diventata “la porta della libertà”. Consente loro un fisso mensile ed alcune sono arrivate a comprare casa.
Certamente i soldi non sono tutto, ma aiutano a fare tante, ma veramente tante cose!

LIKE BE CAM SEX

Se anche tu vuoi far parte di questo mondo e mostrarti in diretta live, e stabilire un contatto visivo e sonoro con migliaia di amici desiderosi di conoscerti, ti spieghiamo subito come fare; è semplice.

Nella homepage del sito Kleineuebertretungen accedi alla sezione LIKE BE SEX CAM.
Dopo una veloce registrazione potrai fornire il tuo nickname.

Kleineuebertretungen è la piattaforma più usata in tutto il mondo, dove potrai sia vedere e sia essere!
Questa piattaforma da sempre attenta alle novità tecnologiche del mercato, ormai da qualche anno, ha scelto di entrare nel mondo delle SEX CAM.

Sei interessata?
LIKE BE SEX CAM è semplicissimo! Se sei maggiorenne e sei una casalinga o una studentessa, una escort, una trans, una mistress o un boy puoi iscriverti al servizio webcam cliccando qui. 

Segui le istruzioni ed in pochi passaggi potrai iniziare il servizio.
E’ il momento di mostrare al mondo le tue capacità:
fallo ora, non aspettare!


Il Magazine di Febbraio 2020

Il Magazine di Febbraio 2020

Febbraio 2020

mensile Febbraio 2020

è online il mensile di Febbraio 2020

sfoglia il mensile Febbraio 2020 anche nell’edicola virtuale ISSUU

Il PiccoleMagazine.it in questa sezione vi presenta tutte le Copertine del Mensile online che potete sfogliare nell’edicola virtuale ISSUU .
All’interno di questa Rivista mensile virtuale (Webzine), pubblicata il primo di ogni mese e riguardante il mese precedente, potete trovare tutte le interviste ai personaggi del mondo dello spettacolo LGBTQI (Lesbian, Gay, Bisex, Transex, Queer, Intersex), il meglio dei nostri articoli di cronaca sul mondo trans gender, costume e società, le nostre rubriche speciali che trattano in modo più specifico “Il piacere attraverso la storia” e “Astrologia, amore e sesso“, inserti sui Libri di Genere e sugli Spicy Shopping (abbigliamento, lingerie  e Sex Toys più all’avanguardia e di design,  per il benessere psicofisico ed ottimi per stuzzicare il proprio partner!).
Non perdere l’occasione, contattaci per la tua Intervista e prenota la Copertina del prossimo mese!

Il PiccoleMagazine.it in questa sezione vi presenta tutte le Copertine del Mensile online che potete sfogliare nell’edicola virtuale ISSUU .
All’interno di questa Rivista mensile virtuale (Webzine), pubblicata il primo di ogni mese e riguardante il mese precedente, potete trovare tutte le interviste ai personaggi del mondo dello spettacolo LGBTQI (Lesbian, Gay, Bisex, Transex, Queer, Intersex), il meglio dei nostri articoli di cronaca sul mondo trans gender, costume e società, le nostre rubriche speciali che trattano in modo più specifico “Il piacere attraverso la storia” e “Astrologia, amore e sesso“,

sfoglia il mensile Febbraio 2020 anche nell’edicola virtuale ISSUU

Sfoglia il nostro mensile e scopri le interviste ai personaggi del mondo LGBTQIA, leggi tutti gli articoli di cronaca, i suggerimenti di moda, gli Spicy Shopping e i Libri di Genere, scopri le nostre rubriche speciali e togliti tutte le curiosità tra le pagine della webzine Febbraio 2020.

La prossima copertina potrebbe essere tua, non perdere l’occasione e contattaci subito!

Puoi sfogliare il mensile anche nell’edicola virtuale di issuu.


Seduzione magnetica: Come fare amare alle donne ciò che sei veramente di Franco Trentalance

Seduzione magnetica: Come fare amare alle donne ciò che sei veramente di Franco Trentalance

Seduzione magnetica: Come fare amare alle donne ciò che sei veramente di Franco TrentalanceVi abbiamo già svelato che sarà ospite l’8 Marzo 2020 al Rifugio degli Artisti e l’abbiamo intervistato per conoscerlo meglio..di chi parliamo? Ovviamente di Franco Trentalance! E allora non ci resta che scoprire di più sul suo libro! Ecco Seduzione magnetica: Come fare amare alle donne ciò che sei veramente, ma scopriamo insieme di cosa parla…

Liberarsi dai fantasmi del passato, valorizzare i propri punti di forza, evitare gli errori più comuni, capire cosa desiderano davvero le donne. In altre parole, «programmare la mente per essere un vero seduttore ». Franco Trentalance scrive per tutti gli uomini (e di riflesso per tutte le donne) quello che non è solo un manuale di tecniche e strategie, ma anche uno strumento per valutare in modo chiaro e consapevole il proprio potenziale, partendo dall’idea che si ha di sé. È per questo che la seduzione di Trentalance è una seduzione “magnetica”: perché «attrarre gli altri è prima di tutto una questione di identità». Nel grande gioco dell’amore e del sesso, l’unico metodo realmente vincente è quello di non snaturarsi mai, rimanendo fedeli a se stessi, e questo vale per tutti. Non è sempre facile, ma dopo aver letto questo libro lo sarà un po’ di più.

Sicuri di aver acceso in te tanta curiosità, ti consigliamo di acquistare subito la tua copia di Seduzione magnetica: Come fare amare alle donne ciò che sei veramente di Franco Trentalance qui con un semplice click.

Inoltre scopri tutti gli altri titoli pensati e studiati per te e per rendere unica la tua libreria gender e perfetti come regali, nella nostra ricca sezione Libri di Genere. Buona lettura!

Leggi subito l’intervista a Franco Trentalance qui!


La Geo di Febbraio 2020

Geo di Febbraio 2020

Sfoglia su ISSUU la Geo del mese di Febbraio 2020 e scopri tutte le inserzioniste più cliccate e geolocalizzate.

La Geo di Febbraio 2020


Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020

Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020

E’ online la GEO DEL MESE DI FEBBRAIO 2020 dove troverete le inserzioniste di Piccole Trasgressioni più desiderate e cliccate in tutta Italia!
Scoprite quindi con noi chi sono e fate diventare i vostri sogni realtà con le nostre meravigliose Transex (trav e trans), Escort (girls e transex), Girls, Mistress (Girl e Transex) e i nostri fantastici Boys!
Oltre quindi a tutte le inserzioniste geolocalizzate mensilmente, vogliamo ricordare che le copertine sono dedicate appunto alle inserzioniste più seguite e cliccate, suddivise quindi per categoria.

Ecco quindi i fantastici protagonisti di questo mese bollente!

La Geo di Febbraio 2020
La copertina GEO TRANS è dedicata a Andressa da RAPALLO, un misto di bellezza, trasgressione, gentilezza e raffinatezza!!! Molto esperta in giochi particolari! Perfetta per sfiziosi, trasgressivi e maliziosi…non fartela scappare!
Leggi inoltre la sua intervista qui!

Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020 Andressa
Nella categoria GEO TRAV troviamo invece Giovanna Close da BOLOGNA. Una bella mora, alta, curve da urlo. Capelli fantastici, labbra carnose, un corpo tutto da esplorare, vivere e accarezzare…vivi con lei momenti unici e indimenticabili!

Giovanna Close
Nicollas, un fisico da urlo, tutto brasiliano! Ora a ROMA, molto dolce ma allo stesso tempo sensuale e deciso, è pronto a farti provare un’esperienza molto hard. Pronto anche ad essere il tuo padrone autoritario. Ecco il GEO BOY del mese!

Nicollas
Passiamo quindi alla  GEO ESCORT più cliccata di Febbraio, la bellissima Cristiana da GENOVA. Affascinante e trasgressiva accompagnatrice, per i tuoi momenti di relax e non solo! Cosa aspetti a chiamarla?

Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020 Cristiana
Per la categoria GEO TRAV ESCORT, vi presentiamo Selene Diaz da PARMA. Pelle vellutata, voce sensuale, un corpo provocante che ti farà impazzire dal piacere. Disponibile per ogni tuo desiderio…provare per credere!

Selene Diaz
Il titolo di GEO GIRL del mese se lo aggiudica a merito Annalisa da CHIAVARI, un angelo caduto dal cielo. Pronta  per realizzare ogni tuo desiderio, anche il più piccante, ti aspetta per preliminari bollenti che ti scioglieranno come ghiaccio al sole e tutto con molta calma!!!

Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020 Annalisa
Lady Victtoria da LAVAGNA è la GEO MISTRESS di Febbraio.  Una vera Dominatrice per una padronanza assoluta! Pronta a sottometterti ad ogni suo desiderio e andare oltre ogni fantasia! Entra nel mio universo e ti seguirò in percorso unico e indimenticabile…

Lady Victtoria
Lady Paola Transex  da PRATO si aggiudica quindi la GEO MISTRESS TRAV più cliccata di questo mese. Una Padrona brasiliana transex autoritaria e sensuale. Molto femminile saprà, con eleganza, classe e determinazione, farti soffrire per il mio e il tuo piacere…sei pronto ad aprire le porte del mondo BDSM?

Le inserzioniste più geolocalizzate del mese di Febbraio 2020 Lady Paola Transex
Puoi sfogliare inoltre la Geo Febbraio 2020 anche su Issuu!


I MORMONI

I MORMONI

L’esempio classico di mescolanza tra religione e poligamia è dato dal “profeta” Joseph Smith.

I MORMONI Joseph Smith
Aveva “trovato” The Book of Momon che qualcuno chiamato La Bibbia d’oro perché si diceva che in origine fosse stata scritta su fogli d’oro. Smith cominciò quindi a diffondere vigorosamente il suo punto di vista, che altro non era che una variazione del cristianesimo.
Egli convertì
Brigham Young e molte altre centinaia di persone e fu cacciato di città in città. Ciò nonostante riusciì a costruire un tempio a Nauvoo, nell’Illinois, e persino una grande città.

I MORMONI Brigham Young
Nel 1838, Smith riuscì a persuadere molte donne a vivere con lui come sue mogli “spirituali”. Un’azione creò tali inconvenienti, non solo con la moglie legale, ma tra le mogli legali dei suoi “anziani”.  Per questo Smith trovò conveniente essere oggetto di un’altra “rivelazione”, questa volta a favore della poligamia nel 1843.
Questa nuova rivelazione non fu affatto accettata all’unanimità, ed alla fine ebbe il risultato di condurre a morte il profeta per mano di una folla vigliacca.
Brigham Young succedette a Smith, e, sistemandosi finalmente a Città del Lago Salato (Salt Lake City), nell’Utah, riuscì a fondare una città davvero prospera. In questa la poligamia fiorì fino a che non fu spazzata via dal governo degli Stati Uniti nel 1890.
Il matrimonio, anche il matrimonio pluralistico, fu posto da Young tra i primi doveri dell’uomo in terra; il sottrarvisi significava sottrarsi ai più sacri doveri dell’uomo.

Un uomo celibe”, dice Hepworth Dixon, “secondo il credo mormone è una creatura imperfetta. È come un uccello senz’ali, o un corpo senz’anima. La natura è duale. Per completare la propria organizzazione un uomo deve sposarsi … Invece di negare ai propri papi e preti la consolazione di una donna, essi li incoraggiano ad indulgere a una pluralità di mogli. E tra il clero più alto (il profeta, gli apostoli e i vescovi) l’indulgenza è quasi universale. Non essere poligami significa non essere buoni mormoni.

Essi possono procurarsi non solo delle mogli sulla terra ma anche per il paradiso … L’uomo può prendere la donna come sua moglie o per questo mondo soltanto come noi facciamo nella chiesa cristiana o per questo mondo durante la vita e per l’aldilà dopo la morte. Così la moglie terrena di un uomo può essere la moglie spirituale di un altro. Il diritto di scegliere una compagna celeste non è limitato agli uomini, tuttavia, perché tra quei santi la donna gode quasi lo stesso diritto dell’uomo di scegliere lo sposo celeste come l’uomo gode il diritto di scegliere la sposa terrena … Nella chiesa mormone la poligamia non è un diritto dell’uomo, ma un dono di Dio”.

I MORMONI Hepworth Dixon
Tuttavia il governo degli Stati Uniti, composto da individui assolutamente prosaici, finì col dichiarare illegale questo dono di Dio:
Non è tuttavia fuor di luogo sottolineare che le donne dell’Utah non erano in alcun modo infelici, né si consideravano disgraziate, in regime poligamico.
Al contrario, il matrimonio era in quei luoghi un grande avvenimento.
Le donne potevano votare; avevano cariche pubbliche; in una parola erano assai più libere a Salt Lake City in regime poligamico di quanto non fossero le loro sorelle negli altri Stati d’America, in regime monogamico.
Vi era meno ubriachezza, o non ve ne era affatto; meno povertà e miseria nell’Utah, nel periodo in cui il potere di Brigham Young raggiunse il suo apice, che in qualsiasi altra parte degli Stati Uniti; e non vi era prostituzione.

La prostituzione fu, durante la maggior parte del XIX° secolo, sia in Inghilterra sia in America, “un vivaio di orrori”.
Qualsiasi accusa si possa portare contro i mormoni, e la “dittatura” di Young, almeno si deve ammettere che le condizioni sociali in cui il popolo viveva nell’Utah rappresentavano un modello per le altre comunità.
I mormoni colonizzarono il selvaggio West, dal nord fino al Canada e nel sud fino al Messico, fondando città come San Bernardino (California), Las Vegas (Nevada) e Mesa (Arizona) e quando cercarono una forte autonomia dal governo centrale statunitense, questo non esitò a mandare contro di loro l’esercito.
Il conflitto ebbe luogo tra il 1857 ed il 1858, chiamato “Guerra dello Utah”, nel quale i coloni mormoni furono sconfitti e sottomessi al governo statunitense.

Leggi subito tutti gli articoli della rubrica “Il Sesso nelle Religioni”!