Alleanza per la vita (ALIVI) è un’associazione senza scopo di lucro fondata nel marzo 1989 dall’infermiera Maria Elisabeth Eicher, a San Paolo (Brasile) con l’obiettivo sociale di aiutare bambini, adolescenti e adulti bisognosi che vivono con gravi malattie come l’HIV / AIDS, il cancro ed altri di natura rara o difficile da trattare. Il supporto di ALIVI è focalizzato sulla salute ed il benessere del paziente e dei suoi famigliari: tutto questo è possibile grazie alla fornitura di alloggi, cibo, trasporti e al prezioso tempo libero messo a disposizione dai volontari.ALIVI svolge, in modo libero ed ininterrotto, un servizio sociale rilevante per l’accoglienza istituzionale provvisoria delle persone e dei loro accompagnatori, in particolare per bambini e adolescenti, in condizioni di non autosufficienza e che si trovano al di fuori della loro città di residenza. Infatti, le persone servite abitualmente da ALIVI, risiedono in luoghi distanti, specialmente negli stati settentrionali e nordorientali del Brasile, o anche in paesi confinanti come la Bolivia.
Dopo la diagnosi della malattia, i pazienti devono cercare centri di cura specializzati, non disponibili nei loro comuni o stati; con l’aiuto di ALIVI, possono sistemarsi nella capitale di San Paolo nelle tre case che l’Associazione mette a disposizione e ricevere le cure di cui hanno bisogno.

Nei primi anni di esistenza di ALIVI, l’Associazione brasiliana per l’istruzione e la cultura (ABEC), ha acquisito una proprietà, dove si trova l’istituzione e lo ha prestato, per lo sviluppo di attività sociali. Nel corso degli anni, ha fornito supporto finanziario e altre donazioni, stabilendo partnership fino ad oggi, con la vendita della proprietà. Nel 1993, la Dottoressa Creuza Resende Fabiani ha donato ad ALIVI, Casa da Paz, per la cura delle persone con HIV / AIDS che si trovan alla fine della loro vita. Ha anche contribuito in modo sostanziale all’acquisto di case per bambini, Casa Pequeno Príncipe TIM e Casa Raízes e Asas.
Tutto il meraviglioso lavoro che svolge ALIVI è possibile grazie anche alla collaborazione ed alle donazioni, deducibili dalle tasse.
Donazione: ASSOCIAÇÃO ALIANÇA PELA VIDA – ALIVI
Itau – Agência 0593, conta corrente 36.072-0

Un po’ di storia:
Lisette, come è affettuosamente chiamata la fondatrice, aveva 49 anni e risiedeva in Germania, nella città di Paderborn. Nel 1988 accettò un invito da Dom Paulo Evaristo Arns per andare a lavorare a San Paolo come infermiera specializzata nella cura dei pazienti più gravi. Ben presto si rese conto che non c’erano le risorse ed i mezzi necessari per garantire aiuto a tutti i malati e, insieme a Marcos e Nivaldo, i suoi primi amici e partner lavorativi, iniziò a stringere contatti con gli ospedali di riferimento per l’AIDS, in particolare con l’Ospedale Emílio Ribas. Il numero dei malati infatti aumentava rapidamente, in particolare la malattia si manifestava a causa di situazioni di povertà, prostituzione e uso di droghe, e Lisette si rese conto della necessità di avere un posto per ripararli tutti. Anche gli ospedali cominciarono a richiedere i loro servizi, ma non c’era posto per riparare coloro che non avevano tetto. La solidarietà divenne allora internazionale: Lisette, inizialmente, creò un gruppo di amici chiamati “Amici di Lisette” ed in seguito, con il marito, fondò in Germania l’AIDS Hilfe San Paolo, un’associazione senza scopo di lucro per sostenere questo importante lavoro. Successivamente, venne fondata anche la Stern Der Hoffnung (Stella della Speranza), con l’obiettivo di finanziare, oltre ad ALIVI, altri progetti sociali a San Paolo e in tutto il mondo.