Costume & società Gay / Lesbo News cultura

Arriva “L’amante dell’astronauta” commedia queer

Share:

Sarà nelle sale italiane da 20 giugno prossimo “L’amante dell’astronauta” nuovo film del regista che viene definito l’Éric Rohmer di Buenos Aires. L’argentino Marco Berger, montatore e sceneggiatore oltre che regista, che in questi anni ha esplorato a pieno l’amore e la sua costruzione, l’attrazione omosessuale, la solitudine maschile, la riappropriazione della sessualità, in qualche modo correndo persino il rischio di ripetersi per soggetti e ambientazioni, fin dai tempi dell’esordio “Plan B” del 2009 (forse più originale anche se leggermente inverosimile, di cui però sembra riprendere più di alcune cose nella nuova pellicola) e di “Absent” del 2011 in cui va in scena un complesso gioco di seduzione tra un allievo e un professore e con cui Berger vinse un Teddy Award a Berlino e che gli garantì l’attenzione della critica internazionale.

“L’amante dell’astronauta” pare raccontarci che quando si parla di generi non si può essere certi di nulla, che l’amore è decisamente qualcosa di pericoloso con cui è meglio non scherzare, perché non sappiamo cosa ci riserva.

Marco Berger osserva con attenzione ma leggerezza, questo film è a tutti gli effetti una commedia sentimentale, e crea una storia che è un inno alla sperimentazione e all’apertura giovanile, ambientata in un contesto queer, ma non solo, giocando spesso con i cliché (l’estate, il caldo, il flirt gay con l’eterosessuale convinto e che mai si sarebbe sognato di essere coinvolto, ecc.) con semplicità e una sorta di godibilità del vivere, di felicità, in questa comedy romantica: un tuffo nella magia dell’attrazione in ogni sua forma: fisica, emotiva e spirituale. Questa volta tocca a Pedro interpretato da Javier Orán, ragazzo apertamente gay e Maxi interpretato da Lautaro Bettoni che invece è felicemente etero e single.

Il giovane Pedro apertamente omosessuale parte per passare un’estate al mare e divertirsi con i suoi amici e il destino vuole che nella località turistica ritrovi Maxi, amico d’infanzia che si è da poco lasciato con Sabrina. Tra burla e complicità, con la voglia di far ingelosire l’ex-fidanzata, Maxi si avvicina sempre di più a Pedro, con effusioni inspiegabili ai più, un avvicinamento nato per gioco, per curiosità, per uno scherzo agli amici o più probabilmente per far ingelosire la sua ragazza… o forse solo un colpo di fulmine naturale e dovuto che come una freccia attendeva solo di scoccare. Persino Sabrina ne è spiazzata da tante effusioni. E dulcis in fundo, tanto va la gatta al largo che ci lascia lo zampino, Pedro e Maxi rimangono impigliati in questo gioco di seduzione e finiscono a letto insieme. Cosa è nato tra loro? È solo un gioco passeggero o è nato un grande amore?

Nel cast del film che è ricco di dialoghi serrati ma molto leggero in cui il sesso è “parlato”, anche Ailín Salas, Iván Masliah, Mora Arenillas, Agustín Frías, Camila del Campo e Melina Furgiuela.

Berger autore prolifico ma ancora semisconosciuto in Italia arriva per la prima volta nelle sale italiane grazie a Cesare Petrillo e e alla distribuzione di Circuito Cinema. Titolo originale: Los amantes astronautas. Titolo internazionale: The Astronaut Lovers. Genere Commedia, Argentina, Spagna, 2024, Colore. Durata 116 minuti.

FONTE IMMAGINE: https://www.ciakmagazine.it/photogallery-trailer/trailer/lamante-dellastronauta-il-trailer-di-una-storia-spudoratamente-felice

NUMA