Simbolismo: L’Ariete simbolizza il fuoco originale che si manifesta all’inizio della primavera. Lo sprigionarsi delle forze brute della vita, l’erompere dei germogli, la comparsa della nuova vegetazione, l’estro degli animali …
Il ritmo in questo segno è come un balzo in avanti, un’accelerazione: inizio, rinnovamento, propulsione, impulso, getto, scoppio, esplosione…
E’ il soffio del fuoco di
Prometeo, creatore e distruttore al tempo stesso, cieco e generoso, caotico e sublime, capace di espandersi ovunque. E’ la carica irruente, folgorante, indomabile del fulmine. La violenza del fuoco animale indifferenziato. E ancora la spinta anarchica, divorante, di vigorosi istinti primitivi; la liberazione di forze nuove, irregolari e disadattate, dalle promesse generose, tese verso la meta.

ARIETE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Prometeo
L’essenza di questa natura è quella di Marte: innanzitutto, esprime la lotta per la vita allo stadio della selezione naturale, laddove la legge del più forte è sovrana.
Ma insieme al grido aggressivo di guerra, agli impulsi collerici ed agli appetiti di Marte appare anche l’esaltazione solare che è simbolizzata dalla vittoria del giorno sulla notte, dal calore e dalla luce.
Con la segnatura
Marte-Sole, l’Ariete è il segno più maschile, ciò che ben corrisponde all’animale-tipo (ariete), il quale è un iper-maschio.

ARIETE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Marte-Sole
Psicologia: Il fattore dominante, nella struttura psicologica del tipo Ariete, è la primarietà dalla quale deriva l’impegno dell’essere nell’immediato presente. A ciò è legato anche un particolare comportamento: reazioni forti, brevi ed immediate, impulsività, mobilità e fugacità delle impressioni. Inoltre ha una predilezione per i cambiamenti e per le novità; instabilità, indisciplina, precipitazione, infatuazione, colpi di testa. Spontaneità, improvvisazione, fervore, esaltazione, passione, stravaganza, stati parossistici e legge del “tutto o niente” fanno parte del segno.

Bisogna aggiungere che questo Primario, in accordo con l’immagine dell’animale, la cui forza è concentrata in avanti, nella massa cranica, è proiettato verso l’avvenire e lo affronta con una certa forza d’urto (da qui l’analogia dell’Ariete con la testa): vive di progetti, si lancia nelle avventure, semina ma lascia sovente che siano gli altri a raccogliere.
La Primarietà si associa all’Attività ed all’Emotività; il complesso dà luogo ad un temperamento collerico assai puro ed è sovente un iper-emotivo.
L’Attività è il coefficiente più variabile; l’intelligenza è del tipo intuitivo (introverso od estroverso).

ARIETE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Marte
Dialettica: Nell’Ariete non vi sono due tipi dialettici diversi poiché l’essere di questo segno è fatto tutto di un pezzo: è semplice, franco, diretto, puro ed integrale, sia verso se stesso che verso altri.
Tutt’al più si può segnalare che, se l’individuo normalmente tende all’estroversione, talune influenze esteriori possono spingerlo all’introversione.

ARIETE: Simbolismo, Psicologia, Dialettica, Destino: Marte
Destino: Predisposizione all’avventura, agli incidenti, alle lotte, ai combattimenti, alle rivalità, ai processi, alle spese eccessive, ai colpi di fulmine, alle passioni divoranti, tendenza ad una vita agitata, instabile, palpitante, febbrile, piena di eccessi e di disordini; propizia all’affermazione di una personalità che può tracciare nuove vie, svolgere un ruolo di guida, di trascinatore, di antesignano, d’innovatore, di precursore, di capo.