Costume & società Gay / Lesbo News Concorsi

All’Eurovision Song Contest 2024 vince Nemo

Share:

All’edizione 2024 della manifestazione europea più glamour e quest’anno controverse con le proteste contro Israele e altri incidenti come l’espulsione del cantante purtroppo la nostra Angelina Mango si è piazzata soltanto al settimo posto lasciando il trono a Nemo che è ufficialmente il primo artista non binario a vincere l’Eurovision. Nemo ha spiegato la sua preferenza a essere indicato con il nome invece dei pronomi durante le interviste in tedesco e spiegando la volontà di utilizzare i pronomi inglesi they/them – di genere neutro – durante gli eventi internazionali.

Dalla Svizzera con furore dal lontano 1988 in cui Céline Dion vinse con “Ne Partez Pas Sans Moi”, ma sarebbe meglio dire con tanta joie de vivre e la canzone iper pop The Code, Nemo si è guadagnato il voto delle trentasette giurie dei vari stati che decretano il vincitore all’Eurovision ma pure il televoto da tutta Europa. Primo in classifica con 591 totali, superando il favorito nei pronostici Baby Lasagna della Croazia con 547 e l’Ucraina con il suo duo Alyona Alyona e Jerry Heil.

Nato a Bienne nel 1999, in Svizzera, Nemo Mettler è cantante, violinista, pianista e batterista. Ha trionfato nella finale dell’Eurovision Song Contest con uno share altissimo (36% di share) pari a 5 milioni e trecentomila spettatori su Rai1.

La sua carriera è iniziata da giovanissimo: alcuni singoli indipendenti a 16 anni, poi il successo nel 2018 con la vittoria di ben quattro Swiss Music Awards, tra cui quelli per miglior canzone dell’anno e miglior performance live. Aveva partecipato alla seconda stagione di The Masked Singer Svizzera, classificandosi al quinto posto.  E ovviamente la fama internazionale è arrivata quando ha deciso di rappresentare la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2024 con la canzone di The Code.

The Code è più di un semplice brano, è “un’opera d’arte che unisce rap, drum’n’bass e opera”. Nel testo il suo viaggio personale di scoperta di sé e della sua identità e la difficoltà nell’accettare un’identità sessuale non binaria.

Nemo, come dicevamo, primo artista non binario a vincere la manifestazione, ha dichiarato di essere orgoglioso di se stesso ma pure della comunità di persone non binarie o fluide: “Spero che con questa vittoria ci sia più empatia e comprensione reciproca. Dobbiamo parlare l’uno con l’altro e spero che stasera possa essere un modo per ricordarcelo. Sono semplicemente grato per questa esperienza e per tutti gli amici che ho conosciuto lungo questo percorso. Questa è stata una delle rappresentazioni più queer che abbiamo visto all’Eurovision ed è stato fantastico”.

Nemo ha confessato: “È difficile trovare spazio per se stessi. Il consiglio che vorrei dare a tutti è quello di condividere qualcosa a cui tengono veramente e di creare qualcosa con un significato. The Code è una canzone unica e speciale che è stata valorizzata attraverso la messa in scena. La canzone è nata quando sono andato ad un meeting di scrittura con e per altri artisti. Così mi è stato chiesto: ‘Considereresti l’ipotesi di andare tu stesso all’Eurovision? Presentare una canzone in cui parlo della mia storia e l’aver toccato così tante persone, forse di averle ispirate a rimanere fedeli a se stessi, è la cosa più folle che mi sia mai capitata”.

FONTE IMMAGINE: https://www.adnkronos.com/spettacoli/nemo-vince-eurovision-2024-chi-e-il-cantante-della-svizzera_CxvGH0dXIPrenUqNy7sVZ

NUMA