“Il momento dell’incontro deve essere unico ed indimenticabile”

Spregiudicata, incantevole ed unica: questi aggettivi descrivono alla perfezione Angelica Faliero, famosissima escort milanese di alto livello.
Angelica è anche mistress, e preferisce stabilire contatti a lungo termine con i suoi schiavi, con cui ama creare una vera intesa. Alta 1.70, fisico mozzafiato e voce seducente, le abbiamo rivolto alcune domande per conoscere di più il suo particolare mondo.


Buongiorno Angelica, raccontami un po’ di te, chi sei, cosa fai, da dove vieni…
Ciao, sono una escort internazionale, vivo a Milano e sono nata in questa città che tanto amo. Quindi è questa la mia città di base, ma organizzo tour regolari a Roma, Torino e Genova e all’estero New York, Londra e Monaco. Quest’anno sarò anche a Napoli, Bologna e Firenze per esaudire tutte le richieste di amici che mi aspettano da tempo.

Come sei entrata in questo mondo?
Mi sono avvicinata a questo mondo diversi anni fa e ho cercato di impegnarmi sempre al meglio cercando di migliorarmi in ogni aspetto di questa realtà molto particolare per essere professionale e dare una garanzia alle persone che mi contattano, visto la difficoltà da parte dei clienti di trovare persone vere, serie ed affidabili in questo mondo.

Sei una delle escort più famose e desiderate d’Italia, come vivi questo ruolo?
Devo confessarti che è un ruolo molto bello pieno di gratificazioni e attenzioni, è bello sentirsi amata e desiderata da tutti. Certo a volte è difficile riuscire a rispondere a tutte le telefonate e tutte le richieste di tutti i giorni e il tempo libero per la mia vita privata è particolarmente inesistente. Cerco sempre di fare del mio meglio per esaudire i desideri dei miei amici ed impersono un ruolo diverso a seconda della persona che accompagno.


Quando hai sentito la “vocazione” per svolgere questa professione?
Ho iniziato questo lavoro per necessità, ho attraversato un periodo difficile che per esigenza mi ha portato a iniziare in Svizzera in un famoso locale e dopo un anno di esperienza ho iniziato a essere indipendente; ho quindi iniziato la mia attività nel mio studio a Milano.

Che tipo di clienti ti contatta?
Mi contattano tutti i tipi più svariati di clienti, dalla persona più semplice che sogna di passare un pò di tempo con una donna irraggiungibile, al potente imprenditore uomo d’affari che mi vuole al suo fianco per girare il mondo. Poi, per quanto riguarda le richieste del piacere, sono molto svariate ed è curioso ascoltare tutte le fantasie delle persone che mi telefonano: mi divertono molto e sviluppano la mia creatività.

Cosa ti piace di più del tuo lavoro e cosa di meno?
Mi piace relazionarmi con persone di ogni stile, di ogni livello e cultura e questo porta ad una mia crescita personale. Certo, a volte la stanchezza si fa sentire e non è facile stare al ritmo del lavoro, e il tempo libero diventa inesistente.

Sei stata la escort più cliccata sul sito Piccole Trasgressioni per la geolocalizzazione, quali sono le tue qualità migliori, cosa attira così tanto le persone di te?
Il primo impatto è quello visivo e io amo molto curare e variare la mia immagine. Mi piace molto fare la modella per servizi fotografici e questo mi permette di proporre la mia immagine con tutte le mie più svariate fantasie e quelle dei miei amici. Sono proprio i miei numerosissimi amici fedeli che ogni mese mi cercano curiosi di scoprire il nuovo look del mese. Per i nuovi il contatto telefonico è molto importante e cerco subito di entrare in feeling con loro, di capirne la psicologia e le esigenze. Poi c’è il momento dell’incontro che deve essere unico e indimenticabile, impersonando la Angelica richiesta.


Sei anche Mistress, è stato un passaggio naturale dovuto alla tua indole o altro?
Si mi piace essere anche Mistress, non perché sono cattiva e sadica ma perché mi piace essere servita ed adorata dai miei schiavi. Inoltre mi piace ascoltare tutte le più svariate fantasie ed essendo camaleontica esaudisco le richieste più stravaganti.

Che caratteristiche deve avere una vera Padrona?
Deve avere una forte personalità per riuscire a sottomettere e imporsi. Deve essere una persona decisa e determinata nella vita. Si deve capire e istruire su questa cultura molto varia. Deve essere una psicologa.

Nella tua esperienza, perchè ci sono persone che sentono il bisogno di essere sottomesse?
Sono in genere le persone facoltose che nella vita di tutti i giorni comandano che hanno bisogno di passare dall’altra parte…oppure le persone più semplici annoiate dalla monotonia del solito rapporto sessuale e che sono quindi alla ricerca di qualche cosa di diverso. In genere, sono persone con molta fantasia ed è per questo che mi stimolano.

Che tipo di attrezzi ti piace utilizzare?
Fruste, vibratori, strap-on, manette, corde, vestiti per la feminilizzazione. Inoltre, collaboro con un dungeon attrezzato a Milano (uno studio preposto ai giochi bdsm) che mi permette di soddisfare ogni tipo di richiesta.
Come si svolge un incontro tipo?
A secondo della fantasia modifico il mio incontro, quindi non esiste un incontro tipo ma al momento che ho la persona davanti, inizio a comprenderla e la porto dove la sua fantasia vuole.

Quali sono le pratiche più richieste dai clienti e c’è una cosa che tu proprio non fai?
A molte persone piace il pissing, l’adorazione dei piedi, lo strap-on (cintura fallica che serve per la dominazione attiva anale verso lo schiavo) ma anche solo l’abbigliamento in questo stile e io sono un’amante del latex, che propongo sempre in nuove versioni. Di solito esaudisco tutte le richieste, basta che siano dettate dal buon senso.

Raccontami un episodio veramente curioso o singolare che ti è accaduto.
Ce ne sono tantissimi: ogni giorno i miei amici mi stupiscono (ride). Uno di quelli che mi viene in mente in questo momento, è stato un appuntamento direttamente su un vagone di un treno, molto eccitante: tutto si è svolto lì e…vi lascio fantasticare su quello che può essere successo in questo tragitto.

Salva

Condividi